Valentina Carnelutti

Attrice
Biografia

Cenni biografici di Valentina Carnelutti


Figlia d'arte (suo padre è il noto l'attore e regista Francesco Carnelutti), Valentina nasce a Milano ma si trasferisce da subito nella Capitale con la famiglia, che la indirizza già giovanissima verso la carriera artistica.

L'esordio avviene sui palcoscenici teatrali sin da adolescente, diretta dal padre in opere come "La Maladie de la Mort'", in cui comincia a mostrare un innato talento. Talento che, tuttavia, deciderà di affinare attraverso un lungo apprendistato, perfezionandosi prima come ballerina di danza classica, e in seguito come attrice presso le scuole di recitazione più prestigiose, tra cui un seminario sul "metodo Lee Strasberg" tenuto da Susan Batson, Geraldine Baron e Marilyn Fried (di cui è divenuta assistente) e persino un corso di mimo insieme al mito Marcel Marceau.

Forte di questo invidiabile bagaglio accademico, Valentina decide di intraprendere la carriera cinematografica, esordendo nel 1993 nel corto Maria, cui seguiranno due commedie di successo, Il mio West di Giovanni Veronesi ed E allora mambo! di Lucio Pellegrini. Dopo essere approdata a Hollywood per un ruolo secondario nel sequel Hannibal di Ridley Scott, la Carnelutti fa il salto di qualità sotto la regia di Marco Tullio Giordana nell'acclamato La meglio gioventù, cui segue l'altrettanto interessante e apprezzato Tu devi essere il lupo di Vittorio Moroni.

Il successo presso il pubblico è invece garantito dalla partecipazione alla fiction Il maresciallo Rocca, e alla seguente collaborazione con Veronesi in Manuale d'amore 2 - Capitoli successivi.
Valentina però non si adagia sugli allori, e prosegue la sua carriera su svariati binari, mostrando il proprio talento poliedrico anche sul palcoscenico teatrale e in sala di doppiaggio. E nel 2006 accetta persino una nuova sfida: quella di collaborare alla sceneggiatura (insieme al regista Angelo Orlando) dell'affascinante Sfiorarsi, dove riveste anche il ruolo di protagonista.

Nel frattempo arrivano anche nuovi progetti che portano la notorietà a Valentina, come i successi cinematografici Caos calmo di Luigi Grimaldi e Tutta la vita davanti di Paolo Virzì, ma anche quelli televisivi di Aldo Moro - Il presidente e Coco Chanel. Successi ai quali l'attrice continua ad alternare progetti indipendenti e impegnati, tra cui Le ombre rosse di Francesco Maselli, La polvere del tempo del maestro Theodoros Angelopoulos, Marpiccolo di Alessandro di Robilant, e il surreale Una notte blu cobalto, esordio del giovane Daniele Gangemi.
La Carnelutti si prepara di nuovo a entrare negli schermi televisivi di tutto il mondo con l'istant movie, Amanda Knox: Murder on Trial in Italy, al fianco della diva Hayden Panettiere.