Filmografia

Filmografia di Rafael Palmero


Spara che ti passa


1993 – Drammatico
Scenografia
0.0

Marcos è stato incaricato di scrivere un articolo sul circo che ha piantato le tende nella periferia di Madrid, lì il giornalista conosce la bella ed affascinante Anna, una ragazza italiana che fa tiro al bersaglio in groppa ad un cavallo. I due ragazzi si piacciono e fanno l'amore, poi sono costretti a separarsi per gli impegni lavorativi di lui; durante un'altra performance Anna conosce tre ragazzi che le fanno pesanti avances che lei rifiuta: ma quella stessa sera...

Ay Carmela!


1990 – Drammatico
Scenografia
0.0

Nel 1938, due guitti, Carmela e Paulino, accompagnati da Gustavete, un giovane divenuto muto dopo un incidente, circolano fra i soldati delle Brigate Internazionali durante la guerra civile spagnola e danno modesti spettacoli di varietà: lei canta e danza il fandango davanti agli occhi lustri della truppa; Paulino punta le sue carte sulla declamazione e qualche gesto buffonesco e volgaruccio; Gustavete li accompagna con la chitarra; mentre le sorti delle battaglie sono incerte, i tre si spostano in direzione di Valencia. Imbattutisi nei franchisti fra le nebbie di un bosco e rinchiusi con altri fatti prigionieri, spaventati dalle esecuzioni più ...

Jarrapellejos


1988 – Drammatico
Scenografia
0.0

Pedro Jarrapellejos è un ricco e attempato seduttore che non riesce a ottenere le attenzioni di Isabel e della sua bella figlia. Quando le due donne vengono trovate violentate e uccise, un maestro di scuola è ingiustamente accusato dell'orrendo delitto. Jarrapellejos, cosciente del coinvolgimento di suo nipote e di un amico di questi negli omicidi, usa la sua influenza per nascondere le prove a loro carico.

Los santos inocentes


1984 – Drammatico
Scenografia
3.0 3.0

Spagna, anni '60. Un povera famiglia lavora in campagna alle dipendenze di una ricca dinastia di proprietari terrieri.

Alleva corvi


1976 – Drammatico
Scenografia
3.0 3.0

A Madrid, dopo la morte dei genitori le sorelle Irene, Ana e Maite vengono allevate dalla severa zia Paulina assieme alla nonna invalida. Ana è malinconica, affascinata dal macabro dopo aver assistito alla dolorosa morte della madre e alla lenta agonia del padre.