Julian Blaustein

Produttore
(1913 - 1995)
Biografia

Cenni biografici di Julian Blaustein


Nato a Boston il 30 maggio 1913, Julian Blaustein si è laureato nel 1933, durante il periodo della Depressione. La sua rigorosa e classica istruzione presso la scuola secondaria di Harvard è stata un motivo di notevole orgoglio. Dopo la laurea ad Harvard, trascorse un anno presso l'Accademia della US Army Air Force a Randolph Field, nel Texas, poi scelse la strada di Hollywood per costruire la sua vita. Nel 1934, Blaustein iniziò come lettore nel dipartimento di storia della
Universal Pictures. Questo fu un tipico entry level per un ruolo di
laureato nel collegio di Hollywood in quei tempi. Cinque anni dopo fu promosso a capo del Dipartimento di Storia, e fu assunto dall' agenzia MCA per diventarne il capodipartimento. Nel giro di un anno, fu assunto dalla Paramount Pictures per controllare il loro Dipartimento di Storia. Allo scoppio della seconda guerra mondiale dedicò la sua abilità per la produzione di film alla US Army Signal Corps,
dove supervisionò una unità di produzione nell'Astoria a New York.

Alla fine della guerra tornò a Los Angeles ed entrò come editorial supervisor nella David 0.Selznick Productions come responsabile di tutte le attività di produzione. Nel 1949, dopo due anni con Selznick, si trasferì alla 20th - Century Fox in qualità di produttore e divenne produttore esecutivo responsabile per tutti gli Studio di produzione. Con la Fox Blaustein ha prodotto diversi film di riferimento. Nel 1950, Broken Arrow, adattato dal romanzo Elliott Arnold Sangue Fratello, che è stato precursore, di alcuni decenni, del tentativo di rappresentare il vero mondo dei nativi americani . Era fiero di aver impiegato nel film centinaia di veri Apaches,e della corretta rappresentazione della religione e wickiups dei nativi, della loro cultura e delle loro autentiche usanze nonchè della loro tradizione musicale e della danza rappresentate non in maniera folkloristica. In un'intervista al Los Angeles Times nel 1950, egli disse "We treated them as people, not savages. We have tried to show that the only real 'heavies' are ignorance, misunderstanding and intolerance." (-"Noi li trattammo come persone, non come selvaggi. Abbiamo cercato di dimostrare che le unica vere 'heavies' (barbarie) sono l'ignoranza, l'incomprensione e l'intolleranza.") Tra tutti i film che ha prodotto e che il suo amico Robert Wise ha diretto nel 1952, Ultimatum alla Terra è stato quello che di più lo ha reso orgoglioso. Era ben consapevole che i film di fantascienza sono spesso le più efficaci parabole e metafore del presente, e nel film, realizzato in piena Guerra Fredda, il ruolo dell'eroe, interpretato da Michael Rennie, che arriva sulla Terra per mettere in guardia l'umanità sull'importanza di vivere in pace e senza aggressività, è di certo un ammonimento per prevenire una catastrofe.
Nel '55 Blaustein si staccò dalla 20th Century Fox, per diventare un produttore indipendente. Egli ha realizzato, tra gli altri, film come Storm Center, Cowboy, e Una strega in Paradiso, prodotti in modo indipendente tra Los Angeles e Londra. Julian Blaustein andò poi ad insegnare a Stanford, dove la sua profonda cultura, l'istruzione e la grandezza dei suoi interessi si svilupparono ulteriormente. Fu professore emerito di comunicazione, insegnò scrittura e regia del documentario e supervisionò master di sceneggiatura. I suoi studenti hanno dato importanti contributi al cinema americano.

A Stanford è stato uno straordinario collaboratore per la sua esperienza di lavoro nel settore dell'industria cinematografica, e ha portato i suoi amici, celebrità come Robert Saggio, attori come Jack Lemmon e Burt Lancaster e altri, e molti dei migliori sceneggiatori nelle sue lezioni. Sono stati nelle sue classi e hanno, con conversazioni basate sul loro lavoro, contribuito alla crescita degli studenti. Ha potuto contare tra i suoi amici e colleghi di Stanford personaggi dei più svariati e diversi campi come la Psicologia, la Storia, la Letteratura, la Genetica, la Biologia Molecolare, la Psichiatria e la Fisica. A Stanford egli ha goduto della stima e dell'amicizia dei suoi studenti e dei suoi colleghi.
Quando andò in pensione, Blaustein tornò a Beverly Hills dove svolse la sua attività con l'Academy of Motion Picture Arts and Sciences e come fiduciario della Motion Picture and Television Fund. Allo stesso tempo, ha presieduto incontri e servizi di consulenza per i molti allievi di Stanford che sono stati i suoi studenti con l'industria del cinema e quella televisiva.
Il produttore è morto a Los Angeles il 20 luglio 1995 all'età di 82 anni.