Vittoria Schisano

Attrice
Biografia

Cenni biografici di Vittoria Schisano


La storia di Giuseppe e Vittoria.
Vittoria Schisano nasce nel 1983, in un comune della provincia di Napoli, Pomigliano D'arco, dove oggi risiede il Museo della Memoria dedicato ai caduti della resistenza, e che ha dato i natali al calciatore Vincenzo Montella, e al sesto presidente della Repubblica Italiana, Giovanni Leone.

Nonostante l'amore per la sua terra - alla quale attribuisce la sua grinta e l'impegno nel perseguire i suoi obiettivi - Vittoria decide di trasferirsi a Roma, nel '98 per studiare recitazione, una sua grande passione. Mentre calca le polverose tavole dei palcoscenici teatrali, al tempo stesso lavora come testimonial per numerosi brand e gira il mondo. Nonostante il fascino di luoghi come la Spagna, la Francia, gli States abbiano "una funzione formativa sul percorso della persona, prima ancora dell'artista" come ella sostiene, Vittoria torna nella Capitale dove le viene offerta la possibilità di interpretare alcuni ruoli al cinema e si afferma con la miniserie televisiva Mio figlio, diretta da Luciano Odorisio nella quale si confronta con attori come Lando Buzzanca e Caterina Vertova.

Negli ultimi anni è arrivata la grande svolta personale. "Con coraggio, paura, forza e tanti dubbi ho deciso di seguire la mia natura e di entrare nella mia vera vita" - ha spiegato, parlando della sua decisione di diventare donna - "Ho scelto il nome Vittoria perchè porta con sè un significato che dice tutto: mi sento finalmente viva, come un'adolescente che si affaccia alla vita per la prima volta e che guarda tutto con entusiasmo, passione e gioia di vivere." Tra le interpretazioni più recenti di Vittoria Schisano il ruolo di Frances in Outing - Fidanzati per sbaglio e quello di Sua Maestà U Pilu in Tutto tutto niente niente, accanto ad Antonio Albanese.
Ha recentemente preso parte al film Take Five dI Guido Lombardi ed ha appena finito di girare La vita oscena un film di Renato de Maria che la vedrà protagonista al fianco di Isabella Ferrari e Iaia Forte.