Giorgio Diritti

Regista, Sceneggiatore, Produttore
Biografia

Cenni biografici di Giorgio Diritti


Giorgio Diritti nasce a Bologna il 21 dicembre 1959. Personaggio eclettico, inizia a lavorare come sceneggiatore e montatore insieme a vari autori italiani, in particolare il concittadino Pupi Avati. Nel 1990 dirige il casting in Emilia Romagna per l'ultimo film di Federico Fellini, La voce della luna. Partecipa a Ipotesi Cinema, l'istituto per la formazione di giovani autori fondato e diretto da Ermanno Olmi. Dagli anni novanta realizza alcuni documentari, cortometraggi e programmi televisivi, tra i quali Quasi un anno (1993), film TV prodotto da Ipotesi Cinema e da RAI 1; Il denaro (1999), diretto insieme a Ermanno Olmi; Con i miei occhi (2002); e Piazzàti (2008). Il cortometraggio Cappello da marinaio (1990) è selezionato in numerosi festival internazionali.

Nel 2001 è co-montatore per il cortometraggio L'ultima rosa dell'estate, diretto da Agostino Biavati. Il suo esordio al lungometraggio è con Il vento fa il suo giro (2005), un film drammatico che riceve 5 nomination ai David di Donatello. Il secondo film, L'uomo che verrà (2009), è presentato al Festival Internazionale del Film di Roma, dove si aggiudica il Premio Speciale della Giuria. Nel film recitano Maya Sansa e Alba Rohrwacher.