Biografia

Cenni biografici di Blanca Portillo


Nata a Madrid nel 1963, Blanca Portillo segue i suoi studi presso la Real Escuela Superior de Arte Dramático, dove inizia una carriera teatrale di successo. Che include riconoscimenti quali i premi La Celestina e Max per Madre, el drama padre, i premi Max, della Unione degli Attori e del Teatro de Rojas per Aria di famiglia, o i premi Miguel Mihura y della Unione degli Attori per La figlia dell'aria, diretta dal prestigioso Jorge Lavelli.
Ha lavorato in circa trenta allestimenti teatrali. Attualmente è protagonista dell'Amleto diretta da Tomaz Pandur, per il quale ha già lavorato in Barroco: José Carlos Plaza l'ha diretta in After Play di Brian Friel che ha ottenuto un successo enorme e Andrés Lima l'ha diretta in Hamelin di Juan Mayorga.

Molto popolare grazie alle serie televisive Siete vidas e Acusados, Blanca ha inoltre partecipato a quindici film diretta, tra gli altri, da Milos Forman, Agustín Díaz Yanes, Belén Macías e Gracia Querejeta. Nel 2005 con Volver, ha iniziato la sua collaborazione con Pedro Almodóvar.
Ha avuto una nomination ai Goya come migliore attrice rivelazione per El color de la nubes e come migliore attrice non protagonista per Volver.
E' stata insignita con il Premio alla migliore attrice, ex aequo con il resto delle attrici nel Festival di Cannes per Volver e con la Concha de Plata alla migliore attrice nel Festival di San Sebastián per Siete mesas de billar francés.