Filmografia

Filmografia di Armando Curcio


Ferdinando I, re di Napoli


1959 – Commedia, Storico
Recitazione
2.4 2.4

Ferdinando I, che i napoletani chiamano poco affettuosamente Re Lazzarone, proprio non riesce a farsi benvolere dal popolo. A Napoli e in tutto il regno c'è molta miseria e la popolazione vorrebbe un altro sovrano. Inizialmente Ferdinando non dà molta importanza alla cosa e gira per i vicoli della città in cerca di avventure, ma poi il popolo napoletano si stufa e lo costringe alla fuga.

Tarantella napoletana


1954 – Commedia, Musicale
Sceneggiatura, Soggetto
0.0

Villa Borghese


1953 – Commedia, Drammatico, Episodi
Sceneggiatura, Soggetto
3.0 3.0

Film in più episodi, che si svolgono a Villa Borghese. I protagonisti si cedono la scena dal mattino alla sera. E assistiamo alle scenette tra balie e militari in libera uscita, ad una liceale che cerca di corrompere il suo professore di greco, al flirt tra un avvocato e una sartina, alle manovre di un agente matrimoniale per favorire un fidanzamento, alla fortunata vicenda di una prostituta sfuggita agli agenti.

Ergastolo


1952 – Drammatico
Sceneggiatura, Soggetto
0.0

Stefano, figlio illegittimo di Rosa, vive insieme alla donna nella casa del professor Arlotta, della cui figlia è perdutamente innamorato. Per saldare i suoi debiti di gioco, però, è costretto ad accettare la corte di Jeannette, proprietaria del locale dove Stefano suona abitualmente e amante di un influente capo della camorra. Quando il boss viene ucciso proprio a casa di Jeannette da uno degli affiliati e maestro di ballo, la ragazza si accorda con questi perché la colpa ricada su Stefano.

Proibito rubare


1948 – Drammatico
Sceneggiatura
5.0 5.0

Un prete missionario giunge a Napoli, dove deve imbarcarsi per l'Africa. All'uscita della stazione viene derubato della valigia. L'inseguimento del ladro lo porta a fare una corsa attraverso i vicoli di Napoli. Infine trova la valigia, ma l'esperienza è stata decisiva: non è più il caso di pensare all'Africa. Don Pietro resterà a Napoli e si consacrerà alla redenzione dei ragazzi di strada.