X-Men: Bryan Singer parla del nuovo film

Il produttore ha rivelato il titolo del previsto sequel di X-Men: l'inizio: il nuovo film si chiamerà Days of Future Past e sarà basato, in parte, sull'omonimo fumetto degli anni '80.

Del sequel di X-Men: l'inizio (riuscito reboot del franchise fumettistico, diretto da Matthew Vaughn) si parla già da qualche mese, ma solo ora stanno trapelando notizie più precise sul progetto e sui suoi contorni. A partire dal titolo: a rivelarlo è Bryan Singer, produttore e regista dei primi due film del franchise, in un'intervista al sito Ign.com, che spiega che il nuovo film si intitolerà X-Men: Days Of Future Past e sarà in parte basato sull'omonimo fumetto, ambiziosa storia con protagonisti i supereroi mutanti scritta negli anni '80.

"Lo stanno scrivendo ora, e le riprese inizieranno tra qualche mese", ha detto Synger. "Sarà molto ambizioso. Avrà a che fare con alcuni aspetti del fumetto ma anche con alcune cose nuove. Non voglio rivelare nulla, però. Matthew Vaughn lo dirigerà, e personalmente sono molto eccitato per questo progetto".

Il fumetto originale aveva una struttura narrativa piuttosto complessa, con viaggi nel tempo, timeline alternative che si incrociavano, distopie future e varie tensioni sociali al centro del plot. I fans del franchise potrebbero apprezzare molto questa scelta, che darebbe anche a Vaughn la possibilità di ricollegare il suo film (ma è solo un'ipotesi) a quelli della trilogia originale, iniziata da Synger col suo X-Men del 2000.

X-Men: Bryan Singer parla del nuovo film
Privacy Policy