Wentworth Miller fa coming out e conferma di essere gay

L'attore ha preso posizione contro le recenti leggi anti-LGBT in Russia, e ha colto l'occasione per fare coming out. Era stato invitato al festival San Pietroburgo, ma ha rifiutato per principio.

La star di Prison Break, Wentworth Miller ha rifiutato l'invito che gli era stato fatto dal Festival del Film di San Pietroburgo, e ha dato anche una motivazione più che valida e comprensibile all'organizzazione della kermesse (che si terrà in Russia durante la seconda metà di settembre).
In una lettera inviata agli organizzatori del Festival - che è stata diffusa anche dal sito della GLAAD - l'attore britannico ha scritto "Grazie per il vostro invito. Sono stato in Russia, in passato, e parte delle mie origini sono russe, quindi sarei stato felice di accettare. Tuttavia, essendo gay, mi vedo costretto a rifiutare l'invito. Sono profondamente preoccupato dal modo in cui il governo russo tratta le donne e gli uomini gay del paese. E' una situazione inaccettabile e non posso partecipare ad un evento celebrativo che si tiene in un paese dove alle persone come me vengono negati sistematicamente i diritti di vivere e amare apertamente." Nel concludere la sua lettera, l'attore ha precisato che potrebbe cambiare idea qualora in Russia la situazione dovesse cambiare.

Celebre soprattutto per Prison Break, Miller ha partecipato a diverse serie televisive e di recente ha fatto parte del cast del thriller The Loft, nel quale affianca Karl Urban e James Marsden.

Wentworth Miller fa coming out e conferma di...
Privacy Policy