Tre slasher (e uno sci-fi) per Slash

Dopo aver fondato una casa di produzione, l'ex chitarrista dei Guns N' Roses ha annunciato che sta già lavorando a quattro ambiziosi progetti e tra questi ci sarà 'Wake The Dead', nato dalla collaborazione con il famoso autore di fumetti Steve Niles.

Sembra un pazzesco scioglilingua, ma sempre più rumours confermano che le prime produzioni della neo nata Slasher Films di Slash potrebbero essere tre slasher, e una sci-fi! Dopo aver fondato pochi mesi fa la sua casa di produzione, seguendo le orme del collega Rob Zombie, il leggendario Slash, chitarrista dei Guns N' Roses è pronto a lanciarsi negli horror, genere di cui si è dichiarato più volte fan. E la partenza è delle più eclatanti perché Slash ha già in preparazione ben quattro progetti: Nothing to fear, Wake the Dead, Theorem e The Other Kingdom.

Nothing to Fear è un horror/thriller familiare e infernale in cui le protagoniste sono due sorelle che scoprono casualmente la presenza di una delle porte dell'Inferno nella piccola città rurale del Kansas in cui abitano. Per il momento non si sa ancora nulla del potenziale regista del film, le cui riprese inizieranno in Louisiana quest'estate.

Wake the Dead reinventa invece la storia di Frankenstein e si basa su una graphic novel dell'autore di 30 giorni di buio, il popolare Steve Niles. A confermare la notizia è stato lo stesso Niles che al Sundance Film Festival ha dichiarato al LA Times che finalmente, dopo due anni di gestazione, il suo progetto di portare un moderno Prometeo al cinema, verrà realizzato. A dirigerlo sarà Jay Russell il cui nome è stato legato al trattamento fin dall'ideazione. "Quando Jay e io abbiamo incontrato Slash, abbiamo parlato per tutto il tempo del nostro amore per l'horror e individuato il modo in cui volevamo realizzarne uno", ha rivelato Niles, "Non mi sarei mai sognato di incontrare dal vivo Slash nemmeno tra un milione di anni né di lavorare fianco a fianco con lui. Sono eccitato alla sola idea!". Il loro film s'ispira agli horror degli anni '70, ha aggiunto Niles, un genere che puntava molto sui personaggi e sulla storia e ha l'ambizione di essere un horror memorabile per i suoi spettatori.

Un nome interessante è stato fatto anche per Theorem, quello di Vincenzo Natali, noto per la sua passione per la fiction horror e fantascientifica. La storia è quella di un geniale professore del college che, durante le indagini sulle componenti genetiche di un antico reperto, scopre una reliquia dell'inferno e accidentalmente risolve un'equazione "maledetta". Scritto dallo stesso Natali e sceneggiato da Mike Finch, il film sarà prodotto da Steven Hoban (Splice).

The Other Kingdom racconta invece la storia della battaglia dell'equipe di un grande ospedale metropolitano per la sopravvivenza a un'epidemia mondiale che trasforma le persone in killer soprannaturali. Autore e regista del film sarà Philip Eisner mentre la produzione sarà affiancata da Sean Daniel e Jason Brown della Sean Daniel Company (Wolfman).

Tre slasher (e uno sci-fi) per Slash
Privacy Policy