Takashi Shimizu nel labirinto degli orrori

Il regista di Marebito e The Grudge dirige il primo horror 3D giapponese, il cupo The Shock Labyrinth, ambientato in un ospedale stregato.

Il regista di Marebito Takashi Shimizu dirigerà il primo film digitale 3D giapponese. Il titolo della pellicola sarà The Shock Labyrinth, e il film si presenta come un horror 3D la cui trama è basata su una popolare attrazione di un parco di divertimenti, grosso modo l'equivalente della pellicola targata Disney La casa dei fantasmi. La storia vede protagonista una giovane di nome Yuki che, in una notte piovosa, scompare misteriosamente. Dopo dieci anni, però, la ragazza ritorna all'improvviso. I suoi amici Ken, Hajime, Rin, e la sorella Miyu sono confusi e sconvolti, ma felici di poterla riabbracciare. Durante la notte però, la ragazza sviene e viene portata in ospedale. Quando gli amici arrivano lì, scoprono che l'ospedale si è trasformato in un enorme e pericoloso labirinto.

L'attrazione del parco alla quale il film è ispirato è il Labirinto degli Orrori che si trova al Fuji-Q ed è segnalato dal Guinness dei Primati per essere la più grande casa stregata del mondo, visto che richiede almeno un'ora di tempo per la visita. Gran parte del film di Shimizu verrà girata proprio all'interno del parco negli orari di chiusura. La release per la spettacolare pellicola è prevista per ottobre, visto l'intento dichiarato della produzione di battere sul tempo l'uscita di Avatar. Dopo il suggestivo Marebito, Takashi Shimizu ha diretto The Grudge e The Grudge 2, adattamenti in chiave americana della saga di Ju-on. Con una così ricca esperienza nel mondo dell'horror alle spalle, sale l'attesa per questo nuovo, spaventoso (almeno così ci auguriamo) prodotto 3D.

Takashi Shimizu nel labirinto degli orrori
Privacy Policy