L'arrivo di Wang

2011, Fantascienza

Sudestival: al via la XIV° edizione

Tra le anteprime l'acclamato Noi non siamo come James Bond, documentario a quattro mani dedicato all'amicizia e alla malattia.

Ai nastri di partenza la XIV edizione del Sudestival, importante vetrina del cinema nazionale d'autore che si svolgerà quest'anno dal 18 gennaio al 15 marzo. Organizzato dall'Associazione culturale Sguardi e diretto da Michele Suma, il Sudestival si è affermato negli anni come uno dei più importanti spazi di visibilità per prodotti di qualità caratterizzato dall'incontro con i protagonisti - autori, attori, sceneggiatori - imprescindibile momento che accompagna le proiezioni dei film, in anteprima o provenienti dai principali festival cinematografici internazionali. Privilegiando il rapporto con il pubblico ed i giovani, il Sudestival ha creato nel tempo una comunità di spettatori attenta, curiosa e competente che ogni anno si fa più numerosa (oltre 5000 le presenze della scorsa edizione). Confermata anche quest'anno la formula itinerante, che nel 2013 vedrà coinvolte le città di Monopoli (Cinema Vittoria) e Polignano a Mare (Cinema Vignola), da sempre attente alla proposta culturale del Sudestival. Evento speciale di apertura sarà giovedì 17 gennaio (alle ore 21 al Cinema Vignola di Polignano a Mare) "Imaginary movies. Somewhere between the smile and the tear", un concerto jazz a cura dei musicisti Gianni Lenoci e Francesco Angiuli che proporranno interpretazioni di temi tratti da colonne sonore di celebri film americani.

Oltre al film a sorpresa fuori concorso della serata inaugurale del 18 gennaio il Sudestival ospiterà quest'anno quattro anteprime nazionali, tre prime visioni per la Puglia e quattro lungometraggi d'esordio, confermando nei criteri di selezione la politica volta a privilegiare e rendere visibile il cinema d'autore, indipendente e realizzato da giovani registi emergenti. Otto i film presentati: L'arrivo di Wang dei Manetti Bros, Noi non siamo come James Bond di Mario Balsamo e Guido Gabrielli, Quell'estate di Guendalina Zampagni, Il richiamo di Stefano Pasetto, Sleepless di Maddalena De Panfilis, Transeuropae hotel di Luigi Cinque, Tutto parla di te di Alina Marazzi e Workers - Pronti a tutto di Lorenzo Vignolo.
Tra le tante novità, quest'anno prenderà il via SUDESTIVAL in CORTO, che affiancherà la tradizionale selezione di lungometraggi. Ogni proiezione del venerdì sera ospiterà infatti alle ore 20.30 un cortometraggio, per offrire al pubblico la visione dei corti sul grande schermo, come avviene in molti paesi europei e oltreoceano. Il cortometraggio, forma cinematografica breve praticata da molti cineasti famosi, è spesso anche il primo banco di prova per autori esordienti. Il Sudestival vuole così inaugurare quest'anno un momento d'intrattenimento di altissimo livello offrendo ulteriore spazio di visibilità ai registi emergentI. La programmazione dei corti sarà a cura di Bachi da Setola, Associazione culturale di Polignano a Mare che opera sul territorio dal 2005. Saranno proiettati: Andante mezzo forte di Annarita Zambrano, I fratelli semaforo di Simone Salvemini, Home di Francesco Filippi, La moglie[FILM] di Andrea Zaccariello, [FILM]Nuvole, mani di Simone Massi, Poveri Diavoli di Ahmed Hafiene (girato a Monopoli l'estate scorsa) e Without land in the desert di Donatello Conti e Fabrizio Baiocchi.

Altro importante ingrediente dell'edizione 2013 saranno le LEZIONI su "I mestieri del cinema", che si terranno per gli studenti del Liceo Classico "Morea" di Conversano e il Liceo Galilei di Monopoli, aperte anche agli studenti universitari grazie al patrocinio dell'Università degli Studi di Bari e tenute da "addetti ai lavori" con lo scopo di avvicinare i ragazzi alle diverse professionalità che animano l'universo cinematografico. L'attento e vivace pubblico del Sudestival decreterà i vincitori della XIV edizione. Per informazioni www.sudestival.org.

Sudestival: al via la XIV° edizione

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy