Star Wars: il bikini di Leia accende le proteste e Disney lo ritira

Disney ritira il bikini incriminato indossato dalla Principessa Leia ne Il ritorno dello Jedi

In attesa dell'arrivo nei cinema dell'attesissimo Star Wars: Episodio VII - Il risveglio della forza, la Principessa Leia Carrie Fisher ha alcuni consigli da dispensare alla nuova protagonista, la 23enne inglese Daisy Ridley.

La Fisher si è rivolta alla giovane collega esclamando: "Non essere una schiava come sono stata io. Devi combattere contro l'abbigliamento da schiava." Il riferimento è all'abito da "schiava" che Leia indossa in Il ritorno dello Jedi, l'iconico bikini dorato venduto di recente per 96.000 dollari durante un'asta di memorabilia. In anni recenti il succinto bikini ha generato critiche per le implicazioni sessuali contenute. In una recente polemica scatenata da genitori contrari a vedere i loro bambini giocare con l'action figure della "schiava Leia", l'attrice ha mitigato le polemiche difendendo il costume.

"Questa catena mi ha reso schiava solo finché non ho potuto usare questo splendido costume per uccidere quel lumacone sbavante dalla lingua lingua e gettarlo nello spazio infinito" ha scritto l'attrice su Twitter, facendo riferimento al villain Jabba the Hutt.

Star Wars: Il risveglio della forza - Daisy Ridley in un'immagine dal trailer

In una recente conversazione, la Fisher ha spiegato che per lei non è stato facile essere l'oggetto della lussuria del pubblico: "E' difficile frequentare qualcuno quando sei una delle protagoniste della saga di Star Wars perché non vuoi che gli uomini vadano a dire in giro 'Ho fatto sesso con la Principessa Leia.' Ci saranno un sacco di persone che faranno fantasie su di te e scommetto che questo sarà imbarazzante." Daisy Ridley ha replicato: "I media mi chiedono sempre come mi senta a stare vicino a te che sei un sex symbol. Quindi io non sono un sex symbol!" "Non vedo l'ora che arrivi il tuo bacio spaziale" ha concluso Carrie Fisher. "Ne avrai uno. Ogni ragazza lo ha."

Nel dibattito tra la veterana Carrie Fisher e Daisy Ridley, ci pensa la Disney a risolvere il problema. Lo studio ha deciso di dire addio al costume dorato che ha fatto sognare tanti uomini evitando di riproporlo nel proseguimento della saga. Il fumettista J. Scott Campbell è intervenuto su Facebook per rassicurare il pubblico spiegando che lo storico bikini non farà parte dei nuovi film né del merchandise: "Daisy Ridley non dovrà combattere contro niente. Disney ha già deciso di non riproporre l'abito da schiava nelle future produzioni. Non vedrete il bikini neppure nel merchandise. Fidatevi di me".

Star Wars: il bikini di Leia accende le proteste...
Star Wars, ep VII: spade laser vietate nei cinema
Harrison Ford vestito da Hot Dog parla di Star Wars da Jimmy Kimmel
Privacy Policy