Spielberg: meglio Bollywood di Hollywood

E' definitivo il divorzio tra Steven Spielberg e la Paramount. Il regista ha stipulato un accordo commerciale con i produttori indiani della Reliance Ada Group e la sua DreamWorks lavorerà prettamente per l'India.

Dopo continui dissidi, Steven Spielberg ha deciso di rompere definitivamente con la Paramount Pictures per dare vita a una società cinematografica autonoma in India con la Reliance Ada Group.
A metà giugno il Wall Street Journal aveva anticipato che il regista di E.T. L'Extraterrestre, aveva intenzione di rompere la partnership con la Paramount e stringere un accordo di produzione con il gruppo indiano per portare avanti i progetti in corso della Dreamworks.

Il Reliance Ada Group, che ha sede a Bombay, ha interessi nel settore delle telecomunicazioni e finanziario ed è interessato a costruire un impero mediatico investendo in grandi produzioni Hollywoodiane. La Paramount, del gruppo Viacom, aveva acquistato la Dreamworks, fondata nel 1994 da Spielberg, David Geffen e Jeffrey Katzemberg, per 1,6 miliardi di dollari nel 2006, ma le divergenze subito emerse hanno portato alla definitiva rottura in breve tempo.

La DreamWorks porterà, tuttavia, a termine tutti i progetti concordati fin'ora con la Paramount, dopodiché inizierà a lavorare per l'India. E' prevista la realizzazione di una trentina di film in cinque anni.

Spielberg: meglio Bollywood di Hollywood
Privacy Policy