Spider-Man: Homecoming

2017, Azione

Spider-Man: Jon Watts difende l'ambientazione al liceo del reboot

Il regista del prossimo lungometraggio della Marvel sostiene la scelta di raccontare una storia ambientata quando il protagonista era un adolescente.

Il regista Jon Watts è ritornato a parlare dell'atteso reboot di Spider-Man con protagonista il giovane attore Tom Holland.
In un'intervista rilasciata a Yahoo!, il filmmaker ha spiegato: "Si può uccidere lo zio Ben per un numero di volte limitato. Amo l'idea di realizzare un film dedicato al periodo del liceo. Vedremo realmente Peter Parker a scuola e approfondiremo quel lato della storia. Ha solo 15 anni ora... Tom era praticamente perfetto. E' davvero atletico. Può fare un salto mortale all'indietro! Se non avesse già catturato lo spirito del personaggio, con in più quell'elemento il ragazzo è Spider-Man".

A sostegno del progetto cinematografico della Marvel c'è anche Marc Webb, il precedente regista delle avventure dell'Uomo Ragno: "Sono veramente entusiasta per tutte le persone alla Marvel che lavoreranno al film e per quello che faranno con il personaggio. Penso che appartenga a quell'universo e c'è del vero entusiasmo nel vedere il risultato".

Dopo il debutto di Holland in Captain America: Civil War nel ruolo di Peter Parker, l'iconico personaggio ritornerà assoluto protagonista in occasione del lungometraggio in arrivo nelle sale americane il 28 luglio 2017.

Spider-Man: Jon Watts difende l'ambientazione al...
Captain America: Civil War, nuove riprese per Spider-Man
Spider-Man avrà un ruolo chiave in Captain America: Civil War
Privacy Policy