Shia LaBeouf, manette a Broadway

L'attore è stato arrestato ieri sera a Broadway per aver disturbato una replica di 'Cabaret', adattamento del musical che vede protagonista Michelle Williams.

Altro che musical: il vero spettacolo, ieri sera a Broadway, lo ha dato Shia LaBeouf. E anche se non ha ricevuto applausi alla fine della sua performance, oggi i magazine online parlano di lui. Le dinamiche di quello che è successo non sono chiarissime, ma sembra che l'attore - che ultimamente ha dato ha fatto parlare di se proprio per i suoi atteggiamenti a dir poco bizzarri - abbia infastidito pubblico e cast del musical Cabaret, le cui repliche sono attualmente in corso presso il leggendario Studio 54 (che oggi, abbandonati i fasti e gli eccessi di trent'anni fa, è un teatro). La polizia ha spiegato che l'attore fumava all'interno del teatro, ma soprattutto ha disturbato il primo atto del musical che vede protagonisti Michelle Williams e Alan Cumming. Gli agenti lo hanno arrestato dopo che ha tentato di interrompere lo spettacolo, e in seguito è stato denunciato per disturbo della quiete pubblica. Due testimoni invece hanno visto l'attore prima dello spettacolo, ma non hanno pensato che fosse sotto l'effetto di alcool o droghe, perchè era vestito in maniera così inusuale - con una t-shirt strappata in più punti - che faceva pensare ad un costume di scena.

Recentemente LaBeouf è apparso in Nymphomaniac di Lars von Trier, e proprio alla presentazione del film alla Berlinale aveva fatto parlare di sè per essersi presentato sul red carpet con un sacchetto di carta sulla testa.

The Nymphomaniac part 1: Shia LaBeouf sul red carpet di Berlino 2014 con un sacchetto di carta sulla testa
Shia LaBeouf, manette a Broadway
Privacy Policy