Shia LaBeouf: concluso il suo progetto anti-Trump per problemi di sicurezza

L'attore aveva lanciato l'iniziativa He Will Not Divide Us annunciando uno streaming destinato a rimanere attivo durante tutta la presidenza Trump.

American Honey: Shia LaBeouf durante il photocall a Canes 2016

Il Museum of the Moving Image ha deciso di porre fine all'iniziativa artistica di Shia LaBeouf intitolata He Will Not Divide Us, ideata per protestare contro Donald Trump.
La decisione è stata presa perché l'installazione ha dato vita a degli incidenti violenti e a più di una minaccia.
Il progetto, ideato dall'attore insieme a Nastja Sade Ronkko e Luke Turner, prevedeva uno streaming della durata di quattro anni e chi si trovava all'esterno del museo era invitato a dichiarare davanti alle telecamere "He Will Not Divide Us (Non ci dividerà)".

Con un comunicato il museo ha spiegato che l'installazione ha creato dei rischi per la pubblica sicurezza, situazione che coinvolgeva il museo, i visitatori, lo staff, gli abitanti del quartiere e chi lavora nell'area. Da quando ha preso il via il progetto si sono verificati numerosi casi di violenza, tra cui anche l'arresto di LaBeouf a causa di un litigio con un venticinquenne, e la polizia era obbligata a monitorare la situazione tutti i giorni.

Il museo ha comunque sottolineato: "Siamo orgogliosi di aver lanciato questa coinvolgente e provocatoria installazione artistica digitale che ha attirato l'attenzione di milioni di persone online provenienti da tutto il mondo. Fino a quando le questioni di pubblica sicurezza non hanno superato l'intento del progetto, Hewillnotdivide.us ha generato una conversazione importante permettendo l'interazione di persone provenienti da diverse situazioni sociali e con differenti punti di vista. Tuttavia concludere il nostro coinvolgimento con l'installazione è la scelta più prudente per ristabilire la sicurezza pubblica del Museo, dei visitatori, dello staff e della comunità".

Sul sito del progetto ora si vede solo uno schermo nero con la scritta "Il museo ci ha abbandonati".

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Shia LaBeouf: concluso il suo progetto anti-Trump...
Shia LaBeouf: la protesta anti-Trump termina con un arresto
Shia LaBeouf: "Oggi mi sono calmato, ma lavoro solo con gli amici"
Privacy Policy