Schegge di follia non avrà un sequel

Ad affermarlo con certezza è il regista Michael Lehmann. Winona Ryder e Christian Slater non faranno ritorno nella scuola della pazzia di Sherwood, Ohio.

Da tempo Winona Ryder, nelle interviste, si dimostrava possibilista sull'ipotesi di dare un sequel al cult movie anni '80 Schegge di follia che nel 1989 proiettò nell'olimpo delle star la giovane attrice e il collega Christian Slater. Winona aveva, infatti, ventilato la possibilità di rivedere addirittura sul grande schermo Slater, nonostante il suo personaggio perisca alla fine del primo film. "Esiste già una sceneggiatura ed è previsto il ritorno di Christian Slater che apparirà come una specie di Obi-Wan Kenobi. Per qualche motivo, però, al momento lo sceneggiatore Dan Waters e il regista Michael Lehmann non vogliono anticipare niente sulla lavorazione del film".

E' lo stesso regista, però, a smentire la speranzosa Winona. Di recente Lehmann ha, infatti, dichiarato che "Winona prende sul serio tutto ciò che io e Dan diciamo, anche gli scherzi. Per quanto ne sappia io in realtà non esiste nessuna sceneggiatura, nè è in progetto un sequel di Schegge di paura. Anche Dan non ne sa nulla a riguardo. Non ho mai pensato di realizzare un sequel del film soprattutto perchè la pellicola è ambientata in un preciso momento storico e un preciso luogo e molti dei personaggi principali muoiono. Non avrebbe senso snaturarne le carattistiche per dare un seguito alla storia".

La povera Winona resterà decisamente delusa a leggere l'intervista del suo regista, ma saprà consolarsi con i suoi prossimi progetti cinematografici, il dramedy Stay Cool, firmato dai fratelli Polish, e il thriller Alpha Numeric.

Schegge di follia non avrà un sequel
Privacy Policy