Sam Mendes alla regia di My Favorite Thing is Monsters

Un'indagine porterà una ragazzina a scoprire che il passato nella Germania nazista e il presente della sua vicina di casa, morta in circostanze misteriose, convergono.

L'inglese Sam Mendes è entrato in trattative per dirigere l'adattamento della graphic novel My Favorite Thing Is Monsters, firmata da Emil Ferris, illustratrice e creatrice di giocattoli. La storia, ambientata a Chicago alla fine degli anni '60, vede protagonista una ragazzina di dieci anni che adora i mostri e tenta di risolvere l'enigma sulla morte di una vicina di casa che è stata assassinata.

Leggi anche: 007 Spectre: Licenza di eccedere

Chicago. Sullo sfondo dei tumultuosi anni '60, teatro di lotte politiche e manifestazioni di piazza, la piccola Karen Reyes tiene un diario pieno di horror B-movie e disegni di mostri tratti da riviste pulp. Karen Reyes prova a risolvere il delitto della sua enigmatica vicina di casa del piano di sopra, Anka Silverberg, superstite dell'olocausto uccisa in circostanze misteriose. Le investigazioni di Karen la porteranno a indagare sulla vita di Anka nella Germania nazista e la ragazzina scoprirà che eventi personali e politici, passato e presente, convergono.

La graphic novel è stata pubblicata da Fantagraphics Press a febbraio. La seconda parte uscirà a ottobre.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Sam Mendes alla regia di My Favorite Thing is...
The Voyeur's Motel: Sam Mendes rinuncia definitivamente al film
007 Spectre a Roma: l'incontro con Daniel Craig, Monica Bellucci, Cristoph Waltz e Sam Mendes
Privacy Policy