Ryan Reynolds in Wolverine

L'attore canadese apparirà in un cameo nello spinoff di X-Men. Nel cast del film anche Taylor Kitsch e il frontman dei Black Eyed Peas, Will I Am

Maria Vittoria Galeazzi

Il cast di X-Men Origins: Wolverine, al quale pochi giorni fa si erano aggiunti Danny Huston e Lynn Collins, vede arrivare altre tre new entry: la star di High School Team Taylor Kitsch, il frontman del gruppo hip-hop Black Eyed Peas, Will I Am, e il protagonista di Certamente, forse Ryan Reynolds. Kitsch interpreterà il ruolo di Gambit, per ora mai apparso nei tre film della Fox, il rapper sarà il mutante Wraith, e Reynolds apparirà invece in un cameo nei panni di Wade Wilson, ovvero Deadpool, uno spiritoso mercenario.

Gambit è uno dei principale supereroi di X-Men, nonché uno dei più popolari. Apparso per la prima volta nel fumetto nel 1990, è un ladro cajun mutante con poteri ipnotici, che possiede l'abilità di manipolare l'energia cinetica. È famoso per la sua passione nel manipolare le carte da gioco, che usa addirittura per combattere. Era stata annunciata la sua presenza nel terzo episodio di X-Men, ma inspiegabilmente il suo personaggio non fu più inserito nella storia.

Kitsch ha firmato un contratto che prevede la sua partecipazione nei panni di Gambit in tre film quindi, oltre X-Men: Wolverine, forse si prevedono già altri due sequel. La regia del film è stata affidata a Gavin Hood, mentre gli interpreti principali sono Hugh Jackman e Liev Schreiber. Il film è ambientato diciassette anni prima degli altri episodi, e racconterà le origini dei popolari supereroi mutanti.

Le riprese iniziano questo mese e si sposteranno dalla Nuova Zelanda, all'Australia a New Orleans. L'uscita nelle sale è prevista per il primo maggio 2009.

Ryan Reynolds in Wolverine
Privacy Policy