L'amministratore

2013, Documentario

Roma 2013: CinemaXXI apre con una retrospettiva su Vincenzo Marra

Domani 8 novembre si apre il Concorso CinemaXXI dell' 8° Festival Internazionale del Film di Roma con 'L'amministratore' di Vincenzo Marra - ore 21.30 Auditorium Sala Sinopoli. E il MAXXI dedica una retrospettiva al regista e al suo cinema targato Napoli per l'intera giornata dell'8 novembre.

L'ultimo lavoro di Marra, L'Amministratore, prodotto da Gianluca Arcopinto, aprirà il concorso di CinemaXXI: con L'Amministratore, Marra torna a puntare i riflettori sulla città di Napoli, raccontando la vita di un amministratore di condomini. Le sue giornate trascorrono fra riunioni, incontri e problemi quotidiani di piccola e grande portata. "Sono riuscito ad entrare nelle case delle persone, quelle ricche e quelle povere, in una Napoli ai tempi della crisi, in ogni caso vitale, arrabbiata, esagerata ma sempre sorprendente" dice il regista. "Sono contento ed eccitato di vivere, per me e per il mio film, la nuova esperienza del Festival di Roma".

Per accompagnare l'apertura del Festival Internazionale del Film di Roma, il MAXXI ospiterà, nella giornata dell'8 novembre, alcuni dei documentari più rappresentativi realizzati dal cineasta napoletano, il cui ultimo film, L'amministratore, aprirà CinemaXXI, la linea di concorso che il Festival dedica alle nuove correnti del cinema mondiale. Il programma della retrospettiva prevede la proiezione di Estranei alla massa (2002) vincitore del "Premio Pier Paolo Pasolini", in concorso al Festival di Locarno, Menzione Speciale della giuria al Festival di Torino, L'udienza è aperta (2006) presentato alle Giornate degli autori di Venezia e candidato al David di Donatello come miglior documentario italiano, Il grande progetto (2008) in concorso al Festival di Torino e Il gemello (2012) proiettato alle Giornate degli Autori di Venezia, Menzione Speciale ai Nastri D'Argento.

Le quattro pellicole offrono uno straordinario spaccato della città di Napoli, delle storie che quotidianamente descrive, delle contraddizioni che la attraversano, dei sentimenti della gente comune, spesso sospesi fra disillusione e speranza. In questi lavori, Marra ha la grande capacità di raccontare Napoli e il suo vissuto sfruttando punti di vista profondamente diversi, entrando in contatto con le persone per poi "scomparire", allo scopo di restituire una narrazione in grado di coinvolgere e far riflettere lo spettatore.

Roma 2013: CinemaXXI apre con una retrospettiva...

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy