Il piccolo Nicolas e i suoi genitori

2009, Commedia

Roma 2009: Le petit Nicolas per la chiusura di Alice nella città

Il film tratto dal celebre personaggio creato da René Goscinny, già un grande successo in Francia, chiuderà la rassegna dedicata ai più giovani il prossimo 23 ottobre.

Alice nella città, la sezione ragazzi del Festival Internazionale del Film di Roma, aggiunge al suo programma un film a sorpresa che chiuderà l'edizione di quest'anno: Il piccolo Nicolas e i suoi genitori, distribuito in Italia da Bim.
La proiezione (23 ottobre, alle 11, presso la Sala Sinopoli dell'Auditorium Parco della Musica) è inserita in una giornata che Alice nella città dedicherà alle scuole e alle istituzioni che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione in attesa della premiazione ufficiale.

In Francia, Le Petit Nicolas, uscito lo scorso 30 settembre, è già un fenomeno: il primo giorno ha incassato più di un milione e duecentomila euro. È un adattamento per il grande schermo di uno dei più importanti classici per l'infanzia francesi. Nato dalla fantasia di René Goscinny e ravvivato dai disegni di Jean-Jacques Sempé, il protagonista è una sorta di Gian Burrasca d'oltralpe e rappresenta uno dei primi esempi nella letteratura moderna per l'infanzia in cui l'esperienza e l'interpretazione del mondo sono viste attraverso gli occhi di un bambino.

Nel film, la tranquilla vita di Nicolas cambia dopo aver ascoltato una conversazione tra i suoi genitori, che lo convince che la madre sia incinta. Preso dal panico, Nicolas inizia ad immaginare il peggio: il fratellino sposterà su di sé tutta l'attenzione al punto che i suoi genitori non potranno più occuparsi di lui e finiranno per abbandonarlo nel bosco come Pollicino.

Nel cast, il giovane Maxime Godart (Nicolas), Valérie Lemercier, vincitrice di due premi César, nel ruolo della madre e Kad Merad (il padre), anche lui vincitore di un César.

Laura Marsilio, assessore alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù, del Comune di Roma: "La giornata che "Alice nella città" dedica alle scuole vedrà un grande coinvolgimento degli alunni romani, che avranno così l'occasione di partecipare attivamente, di avvicinarsi e appassionarsi al mondo del cinema. Le istituzioni hanno il compito e il dovere di offrire agli studenti e ai giovani opportunità come questa, volte ad accrescere in loro una sensibilità maggiore per ogni forma d'arte. Promuovere forme di espressione artistica, come il cinema o più in generale la letteratuta per i ragazzi, significa infatti anche investire sulla socializzazione dei ragazzi".

Nel programma di Alice nella città, segnaliamo altri due film francesi: l'anteprima mondiale di Nat e il segreto di Eleonora di Dominique Monféry, film nato da una coproduzione franco italiana che segna il ritorno all'animazione della Lanterna Magica (La freccia azzurra, La gabbianella e il Gatto) e La Régate, di Bernard Bellefroid al suo primo film dopo il documentario del 2005 Rwanda les Collines parlent.

Roma 2009: Le petit Nicolas per la chiusura di...

Fonte: Comunicato stampa Festival Internazionale del Film di Roma

Privacy Policy