Robopocalypse

2015

Robopocalypse: uno stop per Steven Spielberg

La produzione della nuova pellicola sci-fi di Spielberg è entrata in stallo a causa degli elevati costi.

Brutte notizie per Steven Spielberg. Mentre si attende di conoscere quante nomination agli Oscar riuscirà a conquistare il suo Lincoln, il regista subisce uno stop che lo costringe a rimandare a data da destinarsi la messa in produzione di Robopocalypse. La ragione sarebbe puramente tecnica, visto che a quanto pare il progetto sarebbe "troppo importante, ma la sceneggiatura non è ancora pronta, inoltre è troppo costoso da produrre. Al momento è tutto in stand-by". Spielberg aveva già messo insieme un cast notevole che vede, tra i prescelti, Anne Hathaway, Chris Hemsworth e Ben Whishaw, ma ora vengono a mancare le garanzie progettuali. Si attendono ulteriori novità nel prossimo futuro.

Robopocalypse, ispirato al romanzo di Daniel H. Wilson adattato per lo schermo da Drew Goddard, è ambientato in un futuro dominato dalla tecnologia. A controllare le macchine che invadono il mondo, portando avanti tutti i compiti svolti un tempo dagli umani, ci pensa un'intelligenza artificiale fanciullesca nota come Archos. All'improvviso il sistema crolla. All'Ora Zero i robot attaccano la razza umana eliminando la maggior parte degli abitanti del pianeta. I sopravvissuti si riuniranno in gruppi dando vita a una strenua resistenza all'attacco robotico.

Robopocalypse: uno stop per Steven Spielberg
Privacy Policy