La tenerezza

2017, Drammatico

Nastri d'argento 2017: il miglior film è La Tenerezza di Gianni Amelio

I premi più importanti sono andati al film di Amelio, mentre Indivisibili è la pellicola che ne ha portati a casa di più. Riconoscimenti anche per Jasmine Trinca e Monica Bellucci.

Angelica Vianello

La tenerezza di Gianni Amelio è il trionfatore della edizione 2017 dei Nastri d'Argento: la pellicola si è infatti accaparrata premi come miglior film, miglior regia e miglior fotografia, oltre ad essere valso il riconoscimento come miglior attore protagonista a Renato Carpentieri.

Il maggior numero di premi è però andato a Indivisibili di Edoardo De Angelis, che ne ha portati a casa ben cinque, confermando il grande successo di critica riscosso in questa stagione. Altra vittoria prevedibile è stata quella di Jasmine Trinca per Fortunata di Castellitto, grazie al quale aveva vinto già al Festival di Cannes.

Nel palmares di quest'anno seguono con due premi ciascuno Fai bei sogni di Marco Bellocchio, L'ora legale di Ficarra e Picone e Sicilian Ghost Story di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia.

La premiazione si è tenuta sabato 1 luglio al Teatro Antico di Taormina, e sarà trasmessa su Rai1 il 14 luglio alle 22.30.

Ecco l'elenco completo dei vincitori dei Nastri d'argento 2017:

  • Miglior Film: La tenerezza, di Gianni Amelio

  • Miglior Regia: Gianni Amelio per La Tenerezza

  • Miglior regista esordiente: Andrea De Sica per I Figli della Notte

  • Miglior Commedia: L'Ora Legale, di Salvo Ficarra e Valentino Picone

  • Miglior Produttore: Attilio de Razza e PIer Paollo Verga per Indivisibili; Attilio De Razza per L'Ora Legale

  • Miglior Soggetto: Nicola Guaglianone per Indivisibili

  • Migliore Sceneggiatura: Francesco Bruni per Tutto Quello Che Vuoi

  • Miglior Attore Protagonista: Renato Carpentieri per La Tenerezza

  • Miglior Attrice Protagonista: Jasmine Trinca per Fortunata

  • Miglior Attore Non Protagonista: Alessandro Borghi per Fortunata e Il Più Grande Sogno

  • Miglio Attrice Non Protagonista: Sabrina Ferilli per Omicidio all'Italiana; Carla Signoris per Lasciati Andare

  • Miglior Fotografia: Luca Bigazzi per La Tenerezza e Tutto Quello Che Vuoi

  • Miglior Scenografia: Marco Dentici per Fai Bei Sogni e Sicilian Ghost Story

  • Migliori Costumi: Massimo Cantini Parrini per Indivisibili

  • Miglior Montaggio: Francesca Calvelli per Fai Bei Sogni

  • Miglior Sonoro in presa diretta: Alessandro Rolla per Fortunata

  • Miglior Colonna Sonora: Enzo Avitabile per Indivisibili

  • Miglior Canzone Originale: Abbi Pietà di Noi, Enzo Avitabile

  • Nastro d'argento alla carriera: Roberto Faenza per La Verità Sta In Cielo

  • Nastro d'argento europeo: Monica Bellucci

Nastri d'argento 2017: il miglior film è La...
La tenerezza: gli schiaffi, le carezze, la famiglia da riconquistare
Edoardo De Angelis: “Indivisibili, il mio film in bilico tra spirituale e terreno”
Privacy Policy