Locarno 2008: ad Amos Gitai il Pardo d'onore

Il premio alla carriera del festival ticinese va quest'anno al regista israeliano.

Sarà Amos Gitai a ricevere quest'anno il premio alla carriera del Festival del cinema di Locarno, il Pardo d'onore; con l'occasione, diverse opere del regista israeliano saranno proiettate durante i lavori del festival, che si svolgerà tra il 6 e il 16 agosto di quest'anno.

Nato ad Haifa nel 1950, Gitai, che ha iniziato la sua carriera come documentarista, ha al suo attivo oltre quaranta lungometraggi. Ha fatto parte della giuria internazionale a Locarno nel 1992 e ha spesso presentato i suoi lavori durante la kermesse ticinese, ad esempio con The Arena of Murder, un documentario dedicato all'assassinio di Yitzhak Rabin. Negli anni successivi, i suoi film hanno avuto un ruolo di rilievo nelle selezioni dei maggiori festival cinematografici internazionali.

Frédéric Maire, direttore artistico del Festival di Locarno, dichiara che "Amos Gitai ha un posto molto particolare nello scenario del cinema contemporaneo. Profondamente radicato storicamente e geograficamente in Israele, investiga constantemente il passato e il presente, la memoria e la cronaca, il viaggio e l'esilio, l'uomo e la sua terra d'origine. Ma sopra ogni altra cosa, ogni suo film affronta l'infinita complessità del reale, che sia attraverso il documentario politico, il trattato economico, il ritratto storico o sociale. Cieasta prolifico, Gitai è anzitutto uno spirito libero dal grande senso civico, per il quale il cinema è espressione del proprio sguardo critico rivolto al mondo."

Locarno 2008: ad Amos Gitai il Pardo d'onore
Privacy Policy