La Universal rinuncia a Cartel

Cancellata la produzione del cupo thriller ambientato nel mondo dei cartelli di droga messicani e interpretato dalla star di Non è un paese per vecchi.

Dopo una lunga agonia produttiva, la Universal Pictures e la Imagine Entertainment hanno deciso di cancellare il thriller messicano Cartel. La lavorazione del film, interpretato da Josh Brolin e diretto da Asger Leth, avrebbe dovuto prendere il via tra cinque settimane in Messico. Secondo i piani Josh Brolin, subentrato a Sean Penn, avrebbe dovuto interpretare un padre di famiglia che, dopo la morte della moglie, brutalmente assassinata dai narcotrafficanti messicani, si mette in viaggio per proteggere il figlio.

Ma l'implacabile comunicato stampa di rito avverte che "Universal Pictures e Imagine Entertainment hanno interrotto oggi la produzione del thriller Cartel. Nonostante le nostre speranze di dare il via alla produzione in primavera, gli studios hanno ritenuto che il progetto non fosse pronto a livello creativo per entrare in lavorazione nei tempi previsti dal budget a disposizione. Ringraziamo tutti coloro che vi hanno lavorato, cast e crew, per il loro impegno durante la pre-produzione".

Lo script di Cartel, ispirato in fase iniziale all'italiano La scorta di Ricky Tognazzi, è firmato da Peter Craig. A produrre per la Imagine era stato chiamato Brian Grazer.

La Universal rinuncia a Cartel
Privacy Policy