Johnny Depp: il ministro australiano prende in giro il video di scuse

Le scuse sono state fatte, ma il Ministro dell'Agricoltura Australiano non ha apprezzato la qualità artistica del video.

Come si dice... dopo il danno la beffa. Non solo il divo Johnny Depp e la moglie Amber Heard hanno dovuto registrare un video (non troppo convincente) di scuse rivolte al popolo australiano, ma il Ministro dell'Agricoltura della nazione ha anche sottolineato la bruttezza di tale video.

Dopo che Amber Heard aveva aggirato le rigide norme di quarantena sugli animali, introducendo "illegalmente" in Australia i suoi due yorkshire, Pistol e Boo, il caso è rimbalzato su tutti i media. I due cagnolini hanno perfino rischiato di essere condannati a morte dal governo australiano, ma alla fine se la sono cavata con una multa di 100 dollari ai loro padroni, il video di scuse e una condanna a un mese di buona condotta in Australia per la Heard.

Leggi anche: Johnny Depp: 15 trasformazioni di un divo

Ma non è finita qui. Il Ministro dell'Agricoltura australiano Barnaby Joyce ha commentato il video di scuse andandoci giù pesante e dichiarando che Johnny Depp sembra "impegnato in un provino per Il padrino. Non credo che gli daranno un Oscar per questa performance".

Leggi anche: Johnny Depp: "So chi era Jack lo Squartatore"

Il Ministro prosegue: "Alla fine abbiamo un messaggio che girerà il mondo, farà capire alle persone che se vieni qui e non rispetti la legge finirai nei guai. Vogliamo proteggere la nostra flora, la nostra fauna e la nostra biodiversità".

Joyce nega, però, di essere lui l'autore del video: "No, non sono stato io ad aver diretto questo atroce film, se lo avessi fatto sarebbe venuto un po' meglio. Provaci ancora Johnny, fallo con un po' più di passione"."

Johnny Depp: il ministro australiano prende in...
È tutto un trucco: da Johnny Depp a Christian Bale, quando le star si imbruttiscono sul set
The Walking Dead 6: Johnny Depp fa "capolino" in Non è ancora domani
Privacy Policy