John Woo annuncia il remake di Manhunt

Il regista di culto torna al thriller con una detective story incentrata sulla corruzione, la menzogna e la vendetta.

Dopo essersi diviso tra avventure epico-storiche (La battaglia dei tre regni) e drammi più intimi (The Crossing), il maestro John Woo fa ritorno al thriller.

Il regista ha annunciato l'intenzione di firmare il remake di Manhunt, romanzo dell'autore giapponese Juko Nishimura. Manhunt ha visto un primo adattamento nel 1976, a firma di Jun'ya Satô, ed è diventato il primo film distribuito in Cina dopo la Rivoluzione Culturale. La storia è incentrata su un agente di polizia che viene ingiustamente accusato di corruzione, rapina e violenza sessuale ed è costretto a intraprendere una pericolosa missione per ripulire il proprio nome, catturando coloro che hanno tentato di incastrarlo.

L'interesse di John Woo è stato stimolato dalla collaborazione con l'attore giapponese Ken Takakura, protagonista dell'originale Manhunt scomparso lo scorso anno. "Quando ho scoperto che John era un grande fan di Ken Takakura, l'ho chiamato immediatamente tentando di convincerlo a dirigere un film per noi" ha spiegato il produttore Peter Lam. Woo aggiunge: "Ero addolorato per la perdita di Takakura quando Peter mi ha chiamato e io ho accettato subito la sfida."

John Woo annuncia il remake di Manhunt
Privacy Policy