Jeremy Irons, Alfonso Cuaron, Matteo Garrone e Terry Gilliam a Lucca

Omaggio a David Cronenberg: in programma la retrospettiva completa e tre mostre internazionali. Dal 15 al 22 marzo retrospettive, lezioni di cinema e incontri con gli autori internazionali. Sarà ospite del festival anche il regista sperimentale Roberto Nanni.

Saranno Terry Gilliam, Alfonso Cuarón, Matteo Garrone e Jeremy Irons gli ospiti dell'11/ma edizione del Lucca Film Festival che si terrà dal 15 al 22 marzo in vari spazi dell'omonima cittadina toscana e di Viareggio. A ogni ospite presente sarà dedicato un omaggio con proiezioni, serate di gala e lezioni di cinema. Il festival celebra il regista canadese David Cronenberg - impossibilitato a partecipare a causa di problemi personali ma presente via skype in vari appuntamenti - con una retrospettiva completa dei suoi lungometraggi, tre mostre e un concerto che riproporrà alcune delle sue più belle colonne sonore. Tra gli eventi anche l'omaggio a Roberto Nanni, regista di cinema sperimentale; una giornata dedicata a Mario Monicelli (in occasione dei cento anni dalla nascita) e il consueto Concorso internazionale di cortometraggi. In programma, a chiusura del festival, Lucca Effetto cinema Notte, in cui la città diventerà un vero e proprio set cinematografico all'aperto. Gli eventi che si svolgeranno a Viareggio faranno parte delle iniziative di "Europa Cinema" che da quest'anno è unito al Lucca Film Festival.

Gli ospiti internazionali a Lucca: Gilliam, Cuarón e Irons

Un primo piano di Terry Gilliam, a Firenze per ritirare il premio Fiesole 2013

Sarà il regista e sceneggiatore britannico Terry Gilliam, noto per il suo ruolo all'interno del collettivo comico Monty Python, a inaugurare il festival domenica 15 marzo alle 21.00 presso il cinema Moderno di Lucca. Per l'occasione riceverà il premio alla carriera e sarà proiettato il suo ultimo film The Zero Theorem, con l'attore Premio Oscar Christoph Waltz. La serata sarà introdotta dal critico cinematografico Francesco Alò. Gilliam, lunedì 16 marzo alle ore 11.00 presso il Teatro del Giglio, terrà inoltre una lezione di cinema affiancato dal critico Francesco Alò e da Nicolas Condemi e Federico Salvetti (direzione artistica Lucca Film Festival e Europa Cinema).

Alfonso Cuaron sul set de I figli degli uomini

Giovedì 19 marzo alle 21.00, sempre presso il Cinema Moderno sarà consegnato il premio alla carriera al regista messicano Alfonso Cuarón, autore di pellicole quali Gravity e Y tu mamá también. Seguirà la proiezione del suo I figli degli uomini, con Clive Owen e Julianne Moore. Introdurranno i critici cinematografici Andrea Fornasiero e Claudio Bartolini. Oltre a una retrospettiva dedicata ai lungometraggi del regista, venerdì 20 alle ore 11.00, presso il Teatro del Giglio sarà anche possibile assistere a una lezione di cinema da lui presieduta. Premio alla carriera anche per Jeremy Irons: l'attore Premio Oscar lo ritirerà venerdì 20 marzo alle ore 21.00 presso il Cinema Moderno. A seguire la proiezione di M. Butterfly, uno dei due film di David Cronenberg di cui l'attore inglese è protagonista. Sabato 21 alle 11.00 Irons terrà una lezione di cinema presso il Teatro del Giglio, affiancato dal critico Claudio Carabba, Nicola Borrelli, Alessandro Romanini e Manrico Ferrucci, Direttore generale del Teatro del Giglio di Lucca. Alle ore 15.00 dello stesso giorno l'attrice Sinéad Cusack introdurrà il film La promessa dell'assassino.

Gli ospiti a Viareggio: Matteo Garrone e Francesco Munzi. Omaggio a Monicelli.

Matteo Garrone

Per le iniziative a Viareggio gli ospiti presenti saranno Francesco Munzi (venerdì 20 marzo, al cinema Centrale di Viareggio con il film Anime nere e, sabato 21 marzo, alle ore 11, la lezione di cinema presso Villa Paolina) e Matteo Garrone che sarà al cinema Eden di Viareggio il 22 marzo, alle 20.30, per ricevere il premio alla carriera e presentare L'imbalsamatore. L'incontro sarà introdotto dal giornalista Gabriele Rizza e da Giulio Marlia (direzione artistica Lucca Film Festival e Europa Cinema). A Viareggio in programma anche l'omaggio a Monicelli: in occasione dei cento anni dalla sua nascita, martedì 17 marzo, presso il cinema Centrale, saranno proiettati due tra i suoi capolavori: La grande guerra (del 1959) e I compagni (del 1963).

Omaggio a David Cronenberg (retrospettiva, mostre, concerto) tra Viareggio e Lucca

John Lone e Jeremy Irons in una scena di M. Butterfly

Il Lucca Film Festival e Europa Cinema dedica al regista canadese una retrospettiva completa di tutti i lungometraggi, oltre a cinque cortometraggi. L'omaggio cinematografico sarà affiancato da tre mostre internazionali, tre a Lucca e una a Viareggio, visitabili fino al 3 maggio. Oltre cento oggetti di scena, costumi, storyboard originali, rare fotografie e filmati inediti che seguono lo sviluppo della carriera di Cronenberg sono i protagonisti di Evolution, la mostra creata dal Toronto International Film Festival, curata da Piers Handling (direttore del TIFF) e Noah Cowan (primo direttore artistico del TIFF Bell Lightbox) e allestita presso la Fondazione Ragghianti di Lucca. Sempre a Lucca, all'interno del Puccini Museum - Casa Natale, si trova una sezione distaccata di Evolution dedicata a M.Butterfly, pellicola del maestro canadese ambientata a Pechino che ruota intorno alla celebre opera di Puccini. All'Archivio di Stato (ex-Macelli) di Lucca, troviamo Red Cars, un'installazione multimediale curata da Domenico De Gaetano (direttore dell'associazione culturale Volumina) e Alessandro Romanini dedicata a un film mai realizzato da Cronenberg che avrebbe dovuto raccontare le rivalità tra i due piloti di formula uno: Phil Hill e Wolfgang Von Trips. La GAMC Galleria d'Arte Monderna e Contemporanea di Viareggio ospita Chromosomes, la mostra curata ancora da Domenico De Gaetano e Alessandro Romanini e creata da Volumina che propone 70 fotogrammi tratti dai più famosi film di Cronenberg, catturati nei laboratori del Centro Sperimentale di Cinematografia ed elaborati digitalmente dal team grafico di Volumina sotto la supervisione del regista stesso per poi essere e stampati su tela pittorica con una modalità innovativa, e acquisire una nuova vita oltre lo schermo. Pur non potendo prendere parte al festival David Cronenberg interverrà via Skype sia mercoledì 18 al cinema Centrale (ore 21) sia sabato 21 alle 17.00 presso il Cinema Centrale per terrà una lezione di cinema alla quale parteciperanno Claudio Bartolini, Domenico de Gaetano, Nicola Borrelli e Stefano Giorgi (direzione artistica del festival). L'omaggio prosegue lo stesso giorno alle 18.30 presso la Chiesa di San Francesco, con l'esecuzione di una selezione di musiche dei film di Cronenberg (tra cui M.Butterfly, Inseparabili e La promessa dell'assassino). Il concerto sarà eseguito dall'orchestra sinfonica del Conservatorio Luigi Boccherini di Lucca. L'omaggio a Cronenberg comprende anche una quarta mostra, interamente dedicata a manifesti, locandine e fotobuste rare che ripercorreranno la carriera del regista canadese lungo tutto la sua filmografia di lungometraggi (dall'8 al 22 marzo, presso l'auditorium Fondazione Banca del Monte di Lucca). La mostra è curata dal saggista e collezionista Paolo Zelati, uno dei più importanti critici italiani di cinema horror.

Omaggio a Roberto Nanni

Da sempre attento al cinema sperimentale e di ricerca, il festival quest'anno propone un'articolata personale del cineasta Roberto Nanni, dai primi lavori fino agli ultimi video realizzati nel 2014. Nanni ha lavorato con quasi tutti i formati di registrazione oltre ad aver approfondito la tecnica del found footage (l'utilizzo di materiale video preesistente, decontestualizzato e rimontato per ottenere un nuovo risultato) e lavorato sulla sintesi tra il linguaggio sonoro e quello visivo. Tutti i film della sezione a lui dedicata saranno proiettati in una nuova versione digitale, realizzata dall'autore appositamente per il Lucca Film Festival a partire dai materiali originali (vari formati di pellicola, video analogico e digitale). Oltre alla retrospettiva l'omaggio prevede, mercoledì 18 alle 22.00 presso la Sala degli Affreschi del Complesso di San Micheletto, un concerto durante il quale il compositore Gabriele Panico eseguirà dal vivo alcune musiche da lui composte per tre lavori di Nanni.

Concorso internazionale di cortometraggi

David Cronenberg sul set del film La promessa dell'assassino

Il concorso presenta 26 i corti in competizione, firmati da esordienti e nomi illustri, come Alessandro Amaducci, videoartista torinese di grande rilevanza nel panorama italiano, Nicolas Provost, regista e visual artist belga di fama internazionale. All'interno della sezione anche uno sguardo interessante al cinema sperimentale coreano, con una serie di corti d'animazione. Graham Greene, attore candidato all'oscar, sarà protagonista di uno dei corti del concorso diretto da Ray Arthur Wang. La giuria internazionale sarà composta da Mason Shefa, giovanissimo regista sperimentale americano, Cynthia Tompkins, professoressa della Arizona State University e Francesco Alò, giornalista e critico italiano e Antoni Pinent, cineasta spagnolo più volte in concorso al festival. La premiazione del concorso si terrà venerdì 20 alle 21.00 presso il Cinema Moderno.

Lucca Effetto Cinema Notte (21 marzo)

La terza edizione di Lucca Effetto Cinema Notte si terrà il 21 marzo, in occasione della chiusura del festival. Trasformerà la città in un set cinematografico a cielo aperto. La città toscana sarà divisa in dieci aree tematiche, ispirate ad altrettanti generi cinematografici, 43 location saranno allestite come set dei film di riferimento (progetto ideato da Stefano Giuntini per la Fondazione Banca del Monte di Lucca).

Jeremy Irons, Alfonso Cuaron, Matteo Garrone e...

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy