Javier Bardem nella miniera maledetta

Mentre si attende il salvataggio dei minatori intrappolati da due mesi in Cile, all'attore spagnolo viene offerto il ruolo di protagonista in una pellicola che ricostruirà il fatto di cronaca.

Il mondo attende col fiato sospeso l'avvio delle operazioni per estrarre i minatori cileni bloccati da più di due mesi nelle viscere della terra. Nel frattempo il cinema si muove a gran velocità per dar vita a un'opera attualissima dedicata alla vicenda. Il premio Oscar Javier Bardem sarebbe, infatti in trattative per interpretare il drammatico ruolo di uno dei minatori in una pellicola dedicata al terribile incidente.

Attualmente i minatori sono intrappolati da sessantasette giorni sul fondo di un pozzo profondo 622 metri nella miniera di San Jose. In superficie le famiglie dei lavoratori, le autorità e i media attendono con ansia l'operazione che mercoledì estrarrà a uno a uno i minatori. Ogni singola salita della capsula preposta al salvataggio durerà un'ora e mezza. Il ministro delle miniere cileno Laurence Golborne ha dichiarato che la possibilità di un incidente in fase di ascesa può sempre verificarsi, ma che il foro, armato con sei tubi di metallo che, saldati gli uni agli altri, costituiranno il vano di discesa e risalita dalla capsula Phoenix, è in buone condizioni.

Javier Bardem nella miniera maledetta
Privacy Policy