Becoming Jane - Il ritratto di una donna contro

2007, Drammatico

James McAvoy: "La mia dipendenza dai videogiochi mi ha causato problemi"

L'attore, ospite di una trasmissione televisiva, ha confessato il motivo per cui la sua performance nel film Becoming Jane non è tra le sue migliori.

James McAvoy in una delle scene del film Becoming Jane

James McAvoy ha svelato che durante le riprese di Becoming Jane - Il ritratto di una donna contro la sua dipendenza dai videogiochi gli ha causato qualche problema.

Leggi anche: Cinema e videogiochi: l'attrazione (e imitazione) è reciproca

L'attore ha raccontato: "Quando sono andato in Irlanda per girare Becoming Jane la mia partner mi ha regalato una Xbox e ho pensato 'Che cosa hai fatto? Rovinerai il mio lavoro'. Sono rimasto in piedi tre notti di fila per giocare a Oblivion. Stavo lavorando 16 ore al giorno e poi rimanevo in piedi a giocare".
James ha proseguito spiegando che la situazione l'aveva portato a dimenticare le sue battute sul set ed essere esausto, avendo un aspetto simile a quello di un drogato: "L'ultima mattina stavo mangiando pizza, bevendo Coca Cola e stavo continuando a giocare quando l'autista è venuto a prendermi per le riprese, quindi ho estratto il gioco e ho bruciato il CD sul fornello. Non ho più giocato da allora".

James McAvoy: "La mia dipendenza dai videogiochi...
Split: Shyamalan rivela un doloroso incidente sul set per James McAvoy
James McAvoy combatterà gli alieni nel thriller Extinction
Privacy Policy