Iron Man

2008, Azione

Iron Man 2 a rischio per Samuel L. Jackson

La Marvel ha interrotto le trattative con Sanuel L. Jackson per problemi economici. L'attore potrebbe non ritornare nei panni di Nick Fury in Iron Man 2.

La star Samuel L. Jackson potrebbe non tornare nei panni di Nick Fury nel sequel di Iron Man. L'attore ha dichiarato che i negoziati con la produzione sono stati bruscamente interrotti a causa di una crisi economica che sembra aver colpito il mondo della Marvel Comics. Jackson compariva a sorpresa nel finale di Iron Man, ma al suo posto nel sequel ci potrebbe essere un altro Nick Fury o il personaggio potrebbe addirittura non comparire del tutto.

Dal momento che i futuri film superomistici Marvel sono collegati tra loro a livello di plot, la comparsa di Fury in Iron Man poteva significare una sua futura presenza in The First Avenger: Captain America e The Avengers. Ma le cose non si sono messe bene per Jackson. "Quando ho incontrato il regista Jon Favreau agli Scream Awards abbiamo parlato e lui mi ha detto di tenermi pronto perché stavano scrivendo una parte molto eccitante per me. Poi la scorsa settimana i miei agenti mi hanno detto che le trattative non stavano andando bene e i negoziati si sono interrotti. Forse non interpreterò Nick Fury".

La Marvel non rilascia dichiarazioni a tal proposito, ma i produttori sperano ancora di avere Jackson nel cast di Iron Man 2. Il precedente di Terrence Howard, primo (e più pagato) attore ingaggiato per Iron Man escluso dal sequel e rimpiazzato da Don Cheadle non fa ben sperare, ma i fans di Jackson confidano di vederlo nei panni di Nick Fury in Iron Man 2 e nel cast che si sta profilando per The Avengers, che dovrebbe riunire Robert Downey Jr./Iron Man, Edward Norton/Hulk, Don Cheadle, gli attori ingaggiati per Thor e Capitan America e speriamo anche Nick Fury/Jackson.

Iron Man 2 a rischio per Samuel L. Jackson
Privacy Policy