Il mio miglior nemico

2006, Commedia

In sala: le uscite del 10 marzo '06

Dopo la scorpacciata di cinema dello scorso week-end, questo fine settimana si rivela più scarno, dal punto di vista cinematografico, ma non mancano film di sicuro interesse.

Dopo la scorpacciata di cinema dello scorso week-end, questo fine settimana si rivela più scarno, dal punto di vista cinematografica, ma non mancano film di sicuro interesse.
Ad aprire il week-end di cinema, con leggero anticipo, è Moolaadè, un film di Ousmane Sembene uscito il nove marzo. Il film racconta la storia di una donna che vive in un villaggio africano e che sette anni prima si è rifiutata di sottoporre sua figlia alla pratica dell'infibulazione, ovvero il mooladè. Adesso quattro ragazzine le chiedono protezione e rifugio dopo essere scappate per sfuggire al loro destino, e ad una tradizione che considerano aberrante e superata.

Tornano nelle nostre sale due protagonisti indiscussi del nostro cinema: Carlo Verdone e Silvio Muccino sono i protagonisti de Il mio miglior nemico, scontro generazionale che ha fatto ripensare all'incontro esplosivo che Verdone ebbe a suo tempo con un grande della commedia all'italiana, il compianto Alberto Sordi. Nle film Verdone è il cinico ed ambizioso Achille De Bellis, che gestisce un'importante catena di alberghi intestata a sua moglie e suo cognato. Achille è un uomo che ha avuto davvero tutto dalla vita: una solida posizione economica, un matrimonio riuscito ed una bella casa, e per ottenere ciò non ha mai guardato in faccia a nessuno. Un giorno licenzia in tronco Annarita, una sua dipendente, senza valutare che nei giorni successivi dovrà fare i conti con Orfeo, il figlio della donna, che non accetta la sua decisione. Il film è diretto da Verdone che ne ha scritto la sceneggiatura assieme a Muccino ed a Pasquale Plastino e Silvia Ranfagni.

Meno bellicoso, ma ugualmente difficile è il rapporto tra i protagonisti de La fiamma sul ghiaccio, scritto e diretto da Umberto Marino: il film racconta la storia di una senzatetto che s'innamora di un uomo che soffre di una patologia che lo rende anaffettivo, e quindi incapace di provare sentimenti di alcun tipo. Nonostante tutto però la donna riesce a convincere l'amato a rinunciare agli psicofarmaci ed a seguirla fino ad un santuario per chiedere una grazia. Il film è interpretato da Raoul Bova e Donatella Finocchiaro.

In uscita questa settimana anche Un giorno per sbaglio, un film di Julian Fellowes interpretato da Tom Wilkinson, Emily Watson e Rupert Everett. E' la storia di due coniugi, James ed Anne: lui è un celebre avvocato e lei una casalinga: il loro menage è praticamente perfetto, sono una coppia benestante e non sembrano avere alcuna preoccupazione. Tutto però è destinato a precipitare quando il marito della loro donna delle pulizie viene trovato morto per strada.

A conclusione della nostra consueta panoramica dei film in uscita, segnaliamo il documentario diretto da Hubert Sauper, L'incubo di Darwin: ambientato nel lago di Vittoria, in Tanzania, racconta di come l'introduzione di un pesce predatore nell'habitat lacustre, nel 1954, abbia addirittura rivoluzionato l'economia locale.

In sala: le uscite del 10 marzo '06
Privacy Policy