Il Western Festival a Orvieto dall'11 al 13 maggio

Tra gli ospiti lo sceneggiatore di Leone Sergio Donati, il montatore di Il buono, il brutto, il cattivo Nino Baragli e il produttore Claudio Mancini.

Nel cuore del centro storico di Orvieto, dall'11 al 13 maggio p.v. il Palazzo dei Congressi e il Palazzo dei Sette ospiteranno il primo Western Festival Internazionale, per omaggiare un genere che ha rappresentato, attraverso il mito delle frontiera, gli archetipi del cinema americano e che in Italia, con il filone dello "Spaghetti Western", ha vissuto una stagione d'oro, consegnando alla storia capolavori che hanno influenzato la cinematografia moderna. Lo scopo del Festival non è solo quello di ricordare un periodo così florido e creativo per la storia del nostro cinema ma, attraverso la visione di classici, contributi video, interviste, documenti, fumetti, di far rivivere le emozioni di un'epoca memorabile attraverso la testimonianza diretta dei suoi protagonisti: attori, registi, sceneggiatori, compositori e tutti coloro che hanno contribuito a rendere unica quella fortunata stagione.

Il Festival sarà caratterizzato, al suo interno, da una serie di eventi e rassegne che verranno pian piano arricchiti con ulteriori iniziative:

  • Ospiti
    Fra gli ospiti che animeranno le tre giornate e discuteranno con il pubblico dei propri lavori, rivelando retroscena, curiosità, piccoli segreti di quei film entrati nell'immaginario collettivo, ci saranno: Sergio Donati (sceneggiatore di molti film di Sergio Leone), Nino Baragli (storico montatore di pellicole fra cui Il buono, il brutto, il cattivo e Giù la testa), Claudio Mancini (produttore di Giù la testa), Paolo Eleuteri Serpieri (celebre disegnatore delle strisce di Skorpio e Lanciostory), Mauro Laurenti (fumettista e disegnatore di Zagor), Nori Corbucci (moglie di Sergio Corbucci, uno dei registi protagonisti della stagione del western all'italiana), Moreno Burattini (scrittore e soggettista di Zagor) e Graziano Romani, Gianfranco Pannone, Lorenzo Bartoli, Raul e Gianluca Cestaro e molti altri ancora.

  • Orvieto Comics
    Sarà allestita una sezione interamente dedicata al mondo del fumetto. Una costola di Orvieto Comics tutta cow-boy, indiani, spari e deserti infuocati. La kermesse del fumetto giunta alla sua quarta edizione si svolgerà in contemporanea al Western Festival ed avrà naturalmente un'impronta tutta Old Wild West.

  • Proiezioni esclusive
    Nel corso del festival si potrà assistere, in assoluta anteprima, alla proiezione del docufilm Sweetgrass: che fine hanno fatto i vecchi cowboy? Come si svolge la loro vita oggi? L'opera ci emozionerà con uno sguardo romantico su una categoria che sembra essersi estinta. La proiezione è prevista per domenica 13 maggio alle ore 15,00.

  • Awards
    Alcuni dei più autorevoli protagonisti del Western Festival di Orvieto, verranno premiati con la Stella di Latta, un riconoscimento simbolico alla loro carriera e al fondamentale contributo che, grazie alla loro professionalità, ha dato lustro al cinema di genere italiano in tutto il mondo.
    Per informazioni: WesternFestival.

Il Western Festival a Orvieto dall'11 al 13 maggio

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy