Il Trono di Spade 7: il cast e lo sceneggiatore commentano Eastwatch

La quinta puntata della settima stagione della serie tratta dai romanzi di George R.R. Martin ha proposto degli importanti momenti, scopriamo i dettagli.

Nell'episodio della settima stagione della serie Il trono di spade c'è stato spazio per molte rivelazioni e momenti importanti.
Scopriamo qualche dettaglio e curiosità su quanto mostrato (Attenzione, non proseguite con la lettura se non avete visto la puntata e non volete anticipazioni).

Il trono di spade: Maisie Williams in una scena dell'episodio Forte Orientale

In una scena c'è stato ad esempio il ritrovamento di un messaggio scritto da Sansa che Ditocorto ha nascosto nella sua stanza, poi recuperato da Arya. Il contenuto sembra rivelare che si tratta di quello inviato dalla ragazza a Robb Stark durante la prima stagione mentre era tenuta in ostaggio da Cersei e in cui gli diceva di giurare fedeltà a Joffrey.
Arya, se cadrà in quella che sembra una trappola di Ditocorto, potrebbe iniziare a sospettare della sorella.

Lo sceneggiatore della puntata, Dave Hill, ha svelato qualche dettaglio sui passaggi più importanti della trama.
Daenerys ha offerto ai Tarly una scelta ma loro hanno deciso di rifiutarla come sovrana e le hanno disobbedito: "Poi ha offerto una via di uscita ma non l'hanno accettata. Il suo accordo non era nemmeno 'Vi lascerò vivere'. Avrebbero potuto mantenere i loro titoli e la propria terra. Quindi sì, in un certo senso è una morte orribile, ma dall'altro se la sono cercata. Era una situazione in cui avrebbero potuto uscirne vincitori e invece hanno perso".

Il trono di spade: Peter Dinklage e Nikolaj Coster-Waldau dell'episodio Forte Orientale

Jaime si è reso conto che non possono vincere contro Daenerys e dovrebbe cercare di convincere Cersei della situazione tuttavia, secondo l'autore, è più facile affrontare i draghi che la sorella. Il cavaliere, quando incontra Tyrion, sa che il fratello ha ragione quando propone una tregua, anche se non è convinto della minaccia sovrannaturale, ed è una possibilità che pensa valga la pena esplorare.
Il personaggio interpretato da Emilia Clarke, invece, è consapevole che non può continuare una guerra sapendo che potrebbero essere tutti sconfitti dalla minaccia che sta arrivando oltre la Barriera, mentre Jon non vuole affidare una missione mortale senza essere in prima linea: "Sono entrambi fatti nello stesso modo: sono idealisti. Si preoccupano delle persone che governano, fatto unico a Westeros. Ed entrambi provano lo stesso peso della corona. E questo la fa avvicinare a lui. Ha un buon cuore e sarebbe in grado di cambiare le cose con lei".
Lo sceneggiatore ha poi parlato del ritorno di Gendry: "Lo abbiamo quasi riportato in scena nella sesta stagione ma non ha funzionato. Volevamo che fosse presente per la grande missione, speravamo che il figlio bastardo di Robert Baratheon ritornasse nello show. Aveva senso che Davos volesse salvare questo ragazzo che è come un figlio surrogato. E Joe è grandioso, elemento davvero positivo".
Joe Dempsie, interprete del personaggio, ha svelato di sapere fin dalla terza stagione che sarebbe ritornato sul set ma di non essere stato in contatto con gli showrunner David Benioff e D.B. Weiss anche se i fan continuavano a chiedergli quando sarebbe riapparso. L'attore ha spiegato che Gendry è ritornato alla sua vecchia vita ma attendeva un modo per ritornare in azione e combattere. Scoprire che avrebbe fatto parte della missione di Jon è stato un momento incredibile: "E' stato un po' come assistere alla creazione degli Avengers. Quando immagini di essere un attore è uno di quei momenti in cui non credi sia stia accadendo davvero". Il rapporto tra Gendry e Davos è poi uno degli aspetti più belli del ritornare sullo show perché il feeling tra i due personaggi è fantastico: il giovane lo considera quasi una figura paterna ed entrambi hanno un conto in sospeso con Melisandre. La situazione di Gendry nel conflitto è poi un elemento ancora tutto da esplorare e se riuscirà a sopravvivere alla missione al nord si potrebbe scoprire cosa questo comporta. L'attore ha aggiunto: "Penso che lui e Jon Snow stiano formando un legame per quanto riguarda l'essere due bastardi. Sono inoltre due personaggi positivi nella serie. Non è qualcosa che ti protegge ma ritengo che siano una forza formidabile se riusciranno a cooperare".

Il Trono di Spade: Sam e Gilly nella puntata Eastwatch

Un ulteriore momento davvero importante è la sequenza in cui Gilly (Hannah Murray) condivide con Samwell (John Bradley) un documento in cui si riporta la parola annullamento, aggiungendo poi che un certo principe Rhaegar ha compiuto quell'atto e poi ha sposato, a Dorne, qualcuno in segreto. E' quindi più che probabile sia avvenuta un'unione legale con Lyanna Stark, rendendo così Jon Snow un legittimo erede.

Ecco un interessante dietro le quinte della realizzazione della puntata:

Il Trono di Spade 7: il cast e lo sceneggiatore...
Il Trono di Spade: record di husky abbandonati dai fan della serie
Il Trono di Spade: i costumisti e il "segreto" dei tappeti di IKEA
Privacy Policy