Il corpo del reato, Daniele Vicari dirige la serie tv su Stefano Cucchi

La triste e torbida vicenda della morte del geometra romano verrà portata sugli schermi da Daniele Vicari, già autore di Diaz, per la Fandango.

Daniele Vicari, regista di Diaz e il nuovo Sole, cuore, amore, sta per tornare dietro la macchina da presa con una nuova pagina inquietante dell'Italia moderna che negli ultimi anni ha fatto molto discutere. La Fandango ha comprato i diritti del libro Il corpo del reato di Carlo Bonini, sulla dura storia di Stefano Cucchi, e ne farà una serie tv.

Il regista Daniele Vicari sul set del film Diaz - Non pulire questo sangue

Stefano Cucchi fu arrestato a Roma il 15 ottobre del 2009 dopo essere stato trovato in possesso di 21 grammi di hashish. Morì una settimana dopo durante la custodia cautelare nel reparto detenuti dell'ospedale Pertini in circostanze non chiare, che hanno trasformato la vicenda in una dei casi giudiziari più controversi degli ultimi anni: l'autopsia rivelò la presenza di lesioni e traumi che Cucchi non riportava al momento dell'arresto. Il 17 gennaio, dopo la riapertura di un fascicolo di indagine, è arrivato il rinvio a giudizio per omicidio preterintenzionale e abuso di autorità nei confronti di cinque militari.

Il produttore Domenico Procacci dichiara:

"Stiamo lavorando ad un progetto di serie TV. Il broadcaster non è ancora definito, ma è intanto iniziato il lavoro di scrittura che vede coinvolto lo stesso Bonini insieme a Daniele Vicari, Laura Paolucci ed Emanuele Scaringi, lo stesso gruppo di scrittura di Diaz. A Daniele Vicari, con cui lavoriamo sin dal suo esordio, verrà affidata la regia".

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Il corpo del reato, Daniele Vicari dirige la...
Tahrir e il film sul Caso Cucchi vincono il Nastro d'Argento doc
Sole cuore amore: Daniele Vicari, "Il cinema ha il dovere di parlare della quotidianità"
Privacy Policy