Il signore degli anelli - Il ritorno del re

2003, Fantastico

Giornate del cinema, mesi di crisi

Un bilancio poco lusinghiero, quello relativo agli incassi nella prima metà del 2005: nel corso delle Giornate Professionali del Cinema si è parlato anche della crisi che attanaglia il settore.

Un bilancio poco lusinghiero, quello relativo agli incassi delle sale cinematografiche nella prima metà del 2005: dal primo gennaio al 19 giugno di quest'anno, infatti sono stati incassati 253,1 milioni di euro contro i 308 milioni incassati lo scorso anno nello stesso periodo. Notevole anche il calo di pubblico: nei primi sei mesi di quest'anno si sono registrati 42,7 milioni di presenze contro i 52,1 milioni dello scorso anno, nello stesso periodo. Questi sono i risultati emersi nel corso delle Giornate Professionali del Cinema, che si tengono presso l'Auditorium Santa Cecilia a Roma; una manifestazione organizzata dalla principali associazioni del settore cinematografico e riservata agli addetti ai lavori, nell'ambito della quale le case di distribuzione presentano in anteprima i titoli cinematografici che usciranno nei prossimi mesi invernali.
Nonostante questo, però le categorie del settore si dichiarano ottimiste: i risultati secondo loro vanno letti nel contesto di una situazione internazionale non proprio felice, ed inoltre la scarsa affluenza di pubblico sarebbe dovuta a titoli scarsamente appetibili. Richard Borg, presidente della Unidim, l'associazione dei distributori, ritiene fondamentale la presenza di un cinema italiano forte, nei mesi in cui i film americani proposti nelle sale sono meno attraenti. Walter Vacchino, il presidente dell'Anec, invece ha parlato dei problemi legati alla pirateria ed ai nuovi media.

Alla manifestazione è intervenuto anche il ministro Rocco Buttiglione che si è dichiarato solidale al settore: alle sale cinematografiche - secondo il ministro - verranno riconosciuti degli aiuti statali per contribuire alla loro ristrutturazione e ammodernamento, e sono stati confermati anche degli interventi a favore delle sale che proietteranno film italiani ed europei di qualità. Nell'ambito della manifestazione, inoltre, sono stati consegnati i Biglietti d'Oro del cinema italiano: tra i distributori, il premio è andato alla Buena Vista, che si è classificata prima assoluta, seguita da Medusa Film e Warner Bros Italia. Il film che ha incassato di più, lo scorso anno è stato Il paradiso all'improvviso, seguito da Il signore degli anelli - il ritorno del Re e Alla ricerca di Nemo.

Giornate del cinema, mesi di crisi
Privacy Policy