Ghost in the Shell

2017, Azione

Ghost in the Shell: petizione contro Scarlett Johansson

Online è apparsa una petizione che richiede la sostituzione dell'attrice con un'interprete di origine asiatica, per essere più fedeli alla storia originale.

I fan di Ghost in the Shell non sembrano aver apprezzato molto l'annuncio che Scarlett Johansson sarà la protagonista della versione cinematografica del manga prodotta dalla Dreamworks.
Online è infatti apparsa una petizione che ha già ricevuto oltre 29.000 firme per chiedere una sua sostituzione, sostenendo che si deve smettere di "sbiancare i personaggi asiatici".
Il lungometraggio sarà diretto da Rupert Sanders e dovrebbe debuttare nelle sale statunitensi il 14 aprile 2017.

Gli ideatori della petizione hanno spiegato: "Il film originale è ambientato in Giappone, e i protagonisti principali sono giapponesi. Quindi perché il remake americano dovrebbe avere come star un'attrice bianca? L'industria è già poco amichevole nei confronti degli attori asiatici senza che si cambino i ruoli principali nei film per escluderli. Una recente statistica ha dimostrato che nel 2013, i personaggi asiatici hanno avuto solo il 4.4% dei ruoli principali nei film di maggior incasso a Hollywood. La Dreamworks potrebbe utilizzare questo lungometraggio per aiutare a offrire un'occasione agli attori asiatici-americani all'interno di un mercato che concede loro poche opportunità per brillare, per favore firmate la petizione che chiede di ripensare alla scelta di Scarlett Johansson in Ghost in the Shell e scegliere attori che siano più vicini al cast del film originale!".

Ghost in the Shell: petizione contro Scarlett...
Privacy Policy