Clooney sulla Clinton: "Per lei ho raccolto quantità oscena di denaro"

Goerge Clooney si pente e da ragione a coloro che avevano protestato per la pioggia di dollari raccolta dall'attore a favore della candidata democratica.

Patrizio Marino

George Clooney, da sempre sostenitore di Hillary Clinton per la corsa alle prossime presidenziali americane, ha risposto alle critiche piovutegli addosso da più parti per aver ospitato due raccolte fondi a favore della ex-first lady, dove i presenti sono arrivate a donare fino a 353.000 dollari a coppia per finanziare la campagna della Clinton.

"Sì, hanno ragione a protestare" ha detto l'attore riferendosi ai sostenitori dell'altro candidato democratico Sanders "la quantità di denaro che ho raccolto per Hilary è oscena. I sostenitori di Sanders che hanno protestato a San Francisco hanno ragione, è veramente ridicolo che in politica ci debbano essere tutti questi soldi, sono completamente d'accordo con loro_". Sanders nel corso di un'intervista ha detto di apprezzare l'onestà di George Clooney "Rispetto, rispetto quanto dichiarato da George. La verà tragedia è questa enorme quantità di denaro che compra le elezioni".

L'attore spera che dopo le elezioni le regole sulla raccolta dei fondi possano essere modificate dalla Corte Suprema. Nel frattempo nella giornata di ieri Jeffrey Katzenberg, uno dei co-fondatore della DreamWorks ha organizzato una nuova raccolta fondi per sostenere la Clinton.

Recentemente Clooney è apparso nella commedia Ave, Cesare!, diretta da Ethan e Joel Coen.

Clooney sulla Clinton: "Per lei ho raccolto...
Ave, Cesare!: tutti i cliché della Vecchia Hollywood rivisti e irrisi dai fratelli Coen
Deadpool alla Casa Bianca: Ryan Reynolds incontra le figlie di Obama
Privacy Policy