Edgar Wright tra mantidi religiose giganti e bambini al volante

Tanti nuovi progetti in vista per il regista inglese che si prepara a un viaggio tra i generi per dimenticare la delusione di Ant-Man.

Anche dopo aver abbandonato una megaproduzione come il blockbuster Marvel Studios Ant-Man, Edgar Wright non resterà senza lavoro. Per il regista inglese si starebbero aprendo nuove possibilità e tanti progetti da vagliare. Sarebbe già concluso l'accordo con Sony che ha deciso di affidare a Wright l'adattamento del romanzo di Andrew Smith Dutton Grasshopper Jungle. Progetto intrigante, completamente diverso da ciò a cui ci ha abituati in passato il buon Edgar, Grasshopper Jungle, adattato da Scott Rosenberg, narra la storia di un adolescente dell'Iowa alle prese con la scoperta del sesso che, insieme agli amici, diffonde involontariamente un virus modificato che libera nella comunità un esercito di mantidi religiose alte sei metri. Nel caos generato da queste creature, i ragazzi si preoccuperanno delle cose che stanno loro a cuore: mangiare, cacciare e soprattutto... fare sesso.

The World's End: il regista Edgar Wright sul set

Grasshopper Jungle non sarà, però, il prossimo progetto registico di Edgar Wright. Il cineasta ha deciso di realizzare finalmente una pellicola da lungo tempo in gestazione intitolata Baby Driver. A dispetto del titolo, sappiamo con certezza che il film non narrerà la storia di un piccolo asso del volante, ma il plot rimane comunque top secret. Già in precedenza, parlando di questo film, Wright aveva dichiarato: "Quando lo farò per un po' resterò nel silenzio più completo. Probabilmente perché non è un adattamento, o un sequel o altro. Vorrei svilupparlo in privato". Per adesso sappiamo solo che il film sarà ambientato in America e ruoterà intorno a un crimine.

Tra i futuri progetti di Edgar Wright figura anche la versione cinematografica di The Night Stalker, prodotta da Disney e interpretata da Johnny Depp.

Edgar Wright tra mantidi religiose giganti e...
Privacy Policy