Akira

1988, Animazione

DiCaprio produttore di Akira

Il divo americano e la Warner portano sullo schermo un classico dell'animazione giapponese

Maria Vittoria Galeazzi

Il cult anime Akira, tratto dal capolavoro manga di Katsuhiro Otomo, sarà riadattato in due film d'animazione prodotti dalla Warner Bros. e da Leonardo DiCaprio per la Appian Way. Il regista sarà Ruairi Robinson e la sceneggiatura sarà rielaborata da Gary Whitta. Oltre che da DiCaprio, il film sarà prodotto anche da Andrew Lazar per la sua Mad Chance e da Jennifer Davisson sempre per la Appian. Il primo dei due episodi dovrebbe uscire nelle sale per l'estate 2009.

Akira è ambientato in un futuro post atomico, nel quale bande di motociclisti si sfidano nelle intricate strade di New Manhattan (versione riadattata della Neo-Tokyo di Otomo), città distrutta trentun'anni prima e ricostruita col denaro giapponese. La storia segue le vicende di Kaneda, leader di teppisti motorizzati, e di Tetsuo, il membro più giovane del gruppo. Quest'ultimo sparisce e viene sottoposto ad un esperimento del governo che scatena i suoi poteri latenti. Kenada dovrà trovare il modo di trovarlo e fermare tutto.

Akira è un capolavoro dell'animazione nipponica che ha contribuito all'inserimento della scuola d'animazione giapponese nella cultura pop occidentale degli anni '90. Whitta ha scritto The Book of Eli che i fratelli Hughes stanno dirigendo per Warner e Silver Pictures; mentre Robinson, che debutta alla regia con Akira, ha diretto un corto sci-fi, The Silent City, e nel 2001 ha ricevuto una nomination agli Oscar per il miglior cortometraggio animato per la commedia di fantascienza Fifty Percent Grey.

DiCaprio produttore di Akira
Privacy Policy