Blade Runner: Ridley Scott non dirigerà il sequel

Il regista anticipa il ruolo chiave che Harrison Ford dovrebbe avere nel film e conferma che si occuperà del progetto solo in veste di produttore.

Da anni si continua a parlare della possibilità di un sequel del cult fantascientifico Blade Runner. Alcon Entertainment ha in mano i diritti e si sta adoperando per preparare al meglio l'ambiziosa pellicola. In un primo tempo si pensava che Ridley Scott avrebbe riprese il timone del sequel del suo cult, ma a quanto pare l'autore inglese sembrerebbe aver cambiato idea. Dopo aver sviluppato la sceneggiatura insieme a Hampton Fancher, il regista avrebbe deciso di collaborare attivamente allo sviluppo senza però dirigerlo. "Abbiamo parlato a lungo di come avrebbe dovuto essere il sequel e abbiamo avuto un'idea piuttosto forte che coinvolge tre atti" anticipa Ridley Scott che, in quanto produttore, è già alla ricerca di un regista a cui affidare il progetto.

Se tutto va bene il film entrerà in lavorazione nel corso del 2015 e vedrà il ritorno dell'iconica star Harrison Ford nei panni di Rick Deckard. Riguardo alla sua presenza Scott anticipa: "Harrison sarà parte integrante del film, ma la storia sarà incentrata sulla ricerca di Deckard. Lui riapparirà solo nel terzo atto."

Blade Runner: Ridley Scott non dirigerà il sequel
Privacy Policy