Benigni diventa Cavaliere di Gran Croce

Roberto Benigni ha ricevuto il premio De Sica e l'onorificenza di Cavaliere di Gran Croce.

Un piccolo show ha accompagnato l'istituzione di Roberto Benigni a Cavaliere di Gran Croce da parte del Presidente della Repubblica Azeglio Ciampi. Ricevuta la fascia, infatti, Benigni si è inginocchiato ai piedi del Presidente, sollevando le mani al cielo; ha poi baciato il Ministro dei Beni culturali e stretto le mani alle guardie del Quirinale, per poi togliersi la fascia appena ricevuta mettendola sulle spalle del Presidente della Repubblica.

L'omaggio di Benigni al Presidente è stato al centro del suo intervento, che ha iniziato dichiarando che "il suo successore deve onorarlo, se sarà io mi farò chiamare Roberto Azeglio Benigni" ed ha continuato ironizzando sul FUS (Fondo Unico per lo Spettcolo) e confessando il suo amore per il Capo dello Stato.

L'onorificenza a Benigni è stata assegnata nell'ambito della trentesima edizione dei Premi De Sica, che ha visto tra i premiati, oltre al comico toscano, Valeria Bruni Tedeschi, Roberto Faenza, Angela Finocchiaro, Luca Zingaretti e Christian De Sica per il cinema, ma anche Gianni Morandi e Giorgio Faletti per altri settori culturali.
Il Presidente Ciampi non ha mancato di ricordare l'importanza della cultura per il nostro paese e quanto sia importante investire in questo settore necessario per gli italiani.

Benigni diventa Cavaliere di Gran Croce
Privacy Policy