Anton Yelchin, i genitori dell'attore ringraziano i fan

I familiari dell'attore hanno acquistato uno spazio pubblicitario per ringraziare i fan per l'affetto dimostrato dopo il tragico incidente che ha tolto la vita al giovanissimo attore di Star Trek.

Patrizio Marino

Irina Korina e Viktor Yelchin, genitori di Anton Yelchin, l'attore morto lo scorso 19 giugno incastrato tra la sua auto e una mailbox in muratura nel vialetto della sua abitazione nella San Fernando Valley, hanno voluto ringraziare i fan per l'affetto mostrato nei confronti del figlio.

"Grazie, a tutti quelli che hanno inviato fiori e regali, per le condoglianze e per tutte le parole gentili che avete avuto", hanno scritto i coniugi Yelchin in un annuncio pubblicato su The Hollywood Reporter, "Siamo profondamente grati per il vostro amore incondizionato. Anton sarebbe sorpreso nel sapere quanti persone hanno partecipato al nostro dolore".

Leggi anche: Anton Yelchin, da Star Trek a Like Crazy: 10 ruoli indimenticabili

Anton è diventato famoso grazie al ruolo di Pavel Chekov in Star Trek e Star Trek Beyond, subito dopo la sua morte molti degli attori protagonisti della saga hanno espresso il loro dolore per la perdita del collega/amico. Simon Pegg ha detto "Star Trek Beyond sarà dedicato ad Anton Yelchin" mentre Zachary Quinto l'ha ricordato con queste parole "una delle persone più aperte e più curiose intellettualmente che abbia mai avuto il piacere di conoscere. Così pieno di talento e generoso nell'animo".

Anton è stato seppellito in una località sconosciuta cinque giorni dopo la sua morte al termine di un servizio funebre celebrato davanti ai familiari e a pochi amici intimi. La morte è stata archiviata come incidente, anche se è ancora aperta un indagine per capire se si sia trattato di errore umano o meccanico.

Star Trek Beyond uscirà in Italia il prossimo 21 luglio.

Anton Yelchin, i genitori dell'attore ringraziano...
Anton Yelchin, l'ultima intervista: sul set di Star Trek Beyond tra segreti e risate
Simon Pegg: "Star Trek Beyond sarà dedicato ad Anton Yelchin"
Privacy Policy