Ant-Man: Michael Douglas deluso dall'abbandono di Edgar Wright

La star, che a breve si calerà nei panni dell'eroe dei fumetti Hank Pym, dice la sua sull'uscita di scena di Edgar Wright.

Mentre si avvicina la data di avvio delle riprese di Ant-Man, Michael Douglas, coprotagonista della pellicola insieme a Paul Rudd, si sbilancia commentando l'uscita di scena di Edgar Wright dovuta a dissidi creativi con Marvel. La star, che nel film si calerà nei panni del Dottor Hank Pym, è rimasto stupito nello scoprire che il regista da tempo coinvolto nel progetto si era dimesso all'improvviso. "Edgar è un incredibile talento" ha commentato Douglas. "Sono rimasto molto deluso, soprattutto per lui perché aveva investito così tanto tempo nel film. E' stato lui a dar vita a tutto questo, la prima sceneggiatura è sua e questo sarebbe stato un fattore da tener conto. Ma io non sono il produttore in questo caso, sono pagato solo per recitare".

Dopo le dimissioni di Edgar Wright, Marvel ha ingaggiato Peyton Reed per occuparsi della regia. Riguardo allo scontro che avrebbe spinto il regista inglese ad abbandonare il lavoro, Michael Douglas aggiunge: "Senza dubbio Marvel ha segnato dei record e i suoi film sono amati dal pubblico. Giusto o sbagliato che sia, credo che abbiamo affidato Ant-Man a Edgar perché gli piaceva l'idea di un artista così personale e indipendente, ma questo suo spirito è entrato in collisione con l'idea alla base dell'operazione. Credo però che, nonostante la sua uscita di scena, siano ancora in buoni rapporti". Ant-Man entrerà in lavorazione nelle prossime settimane. Il film è atteso al cinema il 17 luglio 2015.

Ant-Man: Michael Douglas deluso dall'abbandono di...
Privacy Policy