Addio, Ugo Pirro

A dare l'annuncio della scomparsa dello sceneggiatore, che aveva 88 anni, è stato il regista Carlo Lizzani.

E' morto Ugo Pirro, scrittore e sceneggiatore che lavorò con registi come Carlo Lizzani, ed Elio Petri. Nato a Salerno nel 1920, Pirro era malato da tempo e l'annuncio della sua scomparsa è stato dato proprio da Lizzani, tramite i microfoni di Rai RadioUno.

Tra i film da lui sceneggiati si ricordano soprattutto Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto e Il giardino dei Finzi Contini, per i quali ebbe due nominations agli Academy Awards. Pirro è stato anche l'autore di pellicole come Metello, La classe operaia va in Paradiso, Il gobbo, Il processo di Verona e Ogro, diretto da Gillo Pontecorvo nel '79. L'ultimo film del quale ha scritto la sceneggiatura è stato Ninfa Plebea, tratto dall'omonimo romanzo di Domenico Rea.

Pirro è stato anche scrittore e tra le sue opere di narrativa saranno ricordate Celluloide - del quale ha scritto anche l'adattamento cinematografico per l'omonimo film diretto da Lizzani nel '96 - quindi Le soldatesse, L'osteria dei pittori e il toccante Mio figlio non sa leggere, nel quale raccontava il dramma della dislessia di suo figlio Umberto.

Per dare l'ultimo saluto a Pirro, domani sarà allestita la camera ardente alla Casa del Cinema a Villa Borghese. Nello stesso contesto avrà luogo anche una commemorazione.

Addio, Ugo Pirro
Privacy Policy