Addio ad Anna Proclemer

L'attrice, uno dei volti più noti del teatro italiano, si è spenta oggi nella sua abitazione di Roma. La sua ultima apparizione in 'Magnifica presenza' di Ozpetek

Un'altra regina del teatro italiano esce di scena: Anna Proclemer si è spenta questa notte nella sua casa di Roma. L'attrice, che era nata a Trento e il cui vero nome era Anna Vivaldi, avrebbe compiuto novant'anni il 30 maggio. La notizia della sua scomparsa è stata ufficializzata dalla figlia dell'attrice, Antonia, nata dal matrimonio con lo scrittore Vitaliano Brancati, dal quale Anna si separò negli anni Cinquanta.
La Proclemer fece il suo debutto teatrale nel 1942 con la piece Nostra Dea di Massimo Bontempelli, alla quale fanno seguito - nell'arco di tutta una prestigiosa carriera sul palcoscenico - collaborazioni con Strehler, Gassman e Squarzina. Per il cinema ha recitato in una manciata di pellicole, diretta da Raffaello Matarazzo, ma anche da Roberto Rossellini, Francesco Rosi, Giorgio Albertazzi - con il quale avviò un lungo sodalizio artistico e sentimentale - e in ultimo con Ferzan Ozpetek che dopo averla scritturata per Magnifica presenza, l'avrebbe voluta anche nel suo ultimo film Allacciate le cinture, ma l'attrice aveva rifiutato. Non solo attrice di teatro e cinema, ma anche doppiatrice, Anna Proclemer sarà ricordata anche per aver prestato la sua voce a Greta Garbo, Jean Harlow e Anne Bancroft in Anna dei miracoli.

Addio ad Anna Proclemer
Privacy Policy