Addio a Larry Hagman, il J.R. di 'Dallas'

L'attore, che il pubblico italiano ricorda anche per 'Strega per amore' si è spento ieri. Nonostante fosse malato da tempo, aveva accettato di far parte del cast del sequel di Dallas.

Ci lascia uno dei volti più iconici del piccolo schermo, quel Larry Hagman che negli anni Ottanta aveva affermato la sua popolarità anche in Italia con la sua interpretazione di J.R. Ewing, il villain di uno dei serial più seguiti di quegli anni, Dallas. Hagman, che aveva ripreso il ruolo del perfido e affascinante JR anche nel sequel della serie - accanto a Patrick Duffy e ad attori più giovani che si erano uniti al cast - è morto a Dallas nella giornata di ieri. Un comunicato diffuso dalla famiglia ha precisato che Hagman era malato da anni di tumore, e che si è spento circondato dagli affetti familiari, ma anche dai colleghi e amici, tra cui Duffy e Linda Gray.

Hagman era nato 81 anni fa a Forth Worth, nel Texas, ed era il figlio di una celebre attrice, Mary Martin. Quando i suoi genitori divorziarono, Larry andò a vivere con sua nonna, e poi tornò con sua madre, che in quegli anni si stava affermando come attrice a Broadway. Qualche anno dopo Larry decise di seguire le orme di sua madre, e iniziò a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo con alcune interpretazioni teatrali, alle quali seguirono le prime, tantissime esperienze sul piccolo schermo e poi il ruolo del maggiore Tony Nelson in Strega per amore, un militare dell'aviazione sposato con Jeannie, una frizzante e magica bionda che lui stesso aveva liberato da un'ampolla.

Oltre ad essere apparso in diversi episodi del sequel di Dallas - che è andato in onda anche in Italia, nelle scorse settimane, ma è stato cancellato a causa degli ascolti insoddisfacenti - Hagman di recente aveva partecipato anche a Desperate Housewives - I segreti di wisteria lane e Nip/Tuck.

Addio a Larry Hagman, il J.R. di 'Dallas'
Privacy Policy