V - Stagione 1, episodio 4: It's Only the Beginning

Ultimo appuntamento autunnale per il remake ABC di V-Visitors e fine della parte introduttiva della serie in attesa del previsto ritorno primaverile per la seconda fase dell'invasione aliena.

It's Only the Beginning (E' solo l'inizio). Il titolo del quarto ed ultimo episodio autunnale di V - The Series sembra un'avvertimento della produzione che quello a cui abbiamo assistito è solo un'introduzione di quello che sarà la serie alla sua ripresa il prossimo marzo, con un cambio alla conduzione (Scott Rosenbaum per Scott Peters) e quindi nel modo in cui la storia sarà sviluppata, sia per le idee portate dal nuovo autore, sia perchè gli episodi a disposizione per sviluppare storyline più complesse ed articolate. L'idea di Rosenbaum è di staccarsi maggiormente dall'originale degli anni '80, ma soprattutto di far in modo che ogni episodio contenga almeno una rivelazione importante per lasciare a bocca aperta lo spettatore e di ottenere un effetto in particolare: che V sia qualcosa di assolutamente unico.
Se sia in grado di riuscirci o meno sarà da vedere, perchè almeno fin qui la serie si è dimostrata di buon livello ed intrigante, ma ha sofferto un drastico calo di ascolti dalla premiere al secondo episodio, There is No Normal Anymore, passando da 14 a 10 milioni, stabilizzandosi sui 9 con i due episodi successivi.

E' solo l'inizio, certo, ma sufficiente per gettare le basi della storia, per spiegarci come i Visitatori siano stati qui per un bel po' di tempo prima del loro arrivo ufficiale, di come abbiano usato quel tempo per infiltrare loro agenti nella nostra popolazione e di come una ribellione sia già in atto, sia tra Terrestri, puntualmente decimati prima di poter ottenere risultati, sia tra le loro stesse fila con un gruppo denominato La Quinta Colonna che fa capo ad un fantomatico John May. Inoltre abbiamo visto come i V siano furbi e calcolatori nell'impostare il loro piano d'attacco, osservando e sfruttando le nostre debolezze e la nostra prevedibilità in determinate situazioni.

V: Morris Chestnut nell'episodio It's Only The Beginning
E' su una di queste debolezze che si basa parte della storyline dell'episodio, quella che riguarda Erica e Padre Jack, impegnati con Georgie e Ryan a rimettere in piedi il movimento ribelle ed allo stesso tempo agire attivamente per ostacolare i piani degli invasori. Non sono poche le difficoltà per loro, ma le dritte di Ryan su un gruppo di infiltrati alieni al lavoro su un progetto scientifico permette ai quattro di individuare e sabotare uno dei piani di conquista: quello di iniettare qualcosa alla popolazione attraverso il vaccino anti influenzale, a cui gran parte della popolazione avrebbe fatto ricorso in preda alla paranoia diffusa dai mezzi d'informazione.
E' un primo colpo sferrato dalla resistenza che però porta al ferimento di Georgie ed all'uscita allo scoperto di Ryan, costretto a rivelare la sua natura extra-terrestre ad Erica. Punto dolente dell'operazione è non aver potuto ottenere il corpo di uno dei V infiltrati per mostrare il loro vero aspetto, nascosto sotto la pelle umana, alla popolazione.

Intanto La Quinta Colonna si muove anche sulla nave aliena ormeggiata su New York e deve affrontare un'emergenza: Anna vuole il responsabile della morte di Dale, in cura nel loro reparto medico, e raduna tutti i responsabili del settore per scoprire chi sia il traditore. Evidentemente il ruolo di Joshua nel movimento è troppo importante perchè venga individuato, così il suo capo si dichiara colpevole del reato, subendo la punizione proprio per mano del compagno salvato.
Allo stesso tempo, Chad si sottopone ad esami medici sulla nave aliena che, a detta dei dottori V, rivelano un aneurisma che gli sarà fatale nel giro di sei mesi e si offrono di intervenire per salvargli la vita. Sarà vero o anche in questo caso gli alieni hanno qualcosa in mente per sbarazzarsi di Chad o portarlo definitivamente dalla loro parte?

V: Morris Chestnut in una scena dell'episodio It's Only The Beginning
Quanto ai rapporti tra umani ed alieni, ci sono due novità di rilievo: da una parte la compagna di Ryan scopre di essere incinta ed è quindi questa la porzione di storia che strizza l'occhio alla serie classica ed alla nascita del primo ibrido umano/alieno; dall'altra Anna si muove anche per quanto riguarda Tyler, invitando il fidanzatino terrestre di sua figlia Lisa sulla nave aliena per mettere in pratica il piano che lei e la figlia hanno in mente per lui. Per il momento la visita si è dimostrata una pura prova di forza ed Anna si è limitata ad ostentare la loro magnificenza al ragazza, portandolo nella sala motori e suggerendo un futuro importante per lui tra le loro fila, ma sicuramente il piano è molto più complesso e sarà uno dei temi centrali della seconda parte di stagione.

V: Logan Huffman nell'episodio It's Only The Beginning
Le ultime immagini dell'episodio partono proprio dai tre riuniti sulla nave madre, con l'inquadratura che si allontana sempre di più da Lisa, Anna e Tyler, per attraversare il nostro sistema solare ed allontanarsi sempre di più fino a rivelare un'intera flotta di navi aliene pronte a dirigersi verso il nostro pianeta.
Come abbiamo detto, questa prima ondata, di episodi e di navi V giunte sul nostro pianeta, è stata solo l'inizio di una possente inviasione prevista per Marzo 2010. Nel frattempo, la ABC dovrà inventarsi un modo per mantenere vivo l'interesse verso la serie e sperare che Rosenbaum sappia giocare le sue carte.

V - Stagione 1, episodio 4: It's Only the...
Privacy Policy