Una mamma per amica

2000 - 2007

Una mamma per amica: da Pulp Fiction a Bella in rosa, 10 film che le Gilmore ci consigliano di rivedere

"Dove si cambierà Superman quando verrà a salvarci da Ben Affleck?", chiede Rory nelle prime immagini di Una mamma per amica: Di nuovo insieme, commentando la decisione della comunità di Stars Hollow di eliminare le cabine telefoniche. Ed è un riferimento di Lorelai al thriller del 1997, Baby Monitor - Brividi di paura, ad aprire il trailer della nuova ottava stagione che andrà in onda su Netflix Italia dal 25 Novembre.

Letizia Rogolino
Una mamma per amica: Lauren Graham e Alexis Bledel interpretano Lorelai e Rory nel pilot

Era il lontano 2001 quando Amy Sherman-Palladino ci ha invitato in una piccola cittadina immaginaria della provincia americana per farci vivere le avventure personali di una madre e una figlia immerse nella cultura pop. Alexis Bledel e Lauren Graham sono le protagoniste di questa dramedy alla caffeina, che ha conquistato il mondo con un racconto di formazione commovente ed ironico in procinto di tornare sul piccolo schermo grazie ad un accordo tra Warner Bros. e Netflix. Abbiamo seguito con passione e divertimento l'evoluzione di Rory che, da studentessa timida è diventata una giornalista determinata, mentre sua madre, direttrice di albergo, le è rimasta sempre accanto tra conflitti e confessioni. Chi ha seguito Una mamma per amica fin dall'inizio sa bene che Rory è una divoratrice di libri, ma la serie è ricca anche di riferimenti musicali e cinematografici oltre quelli letterari.

Una mamma per amica: di nuovo insieme - Le protagoniste Lauren Graham e Alexis Bledel

Ed è innegabile che le ragazze Gilmore siano delle vere e proprie cinefile che, sedute comodamente sul divano, e armate di cibo spazzatura come tacos, ciambelle, pop corn, hot dog e piatti take away di ogni etnia, sono sempre pronte a gustarsi un classico del passato o un blockbuster appena uscito, rendendo omaggio alla settima arte nelle sue più varie forme. Difficile dimenticare il film in bianco e nero diretto ed interpretato dall'eccentrico Kirk nel settimo episodio della seconda stagione, ma di seguito vi ricordiamo in particolare dieci film consigliati dalle ragazze Gilmore che è sempre bello rivedere.

Leggi anche: Una mamma per amica: Di nuovo insieme, un emozionante tuffo nel passato

1. Pulp Fiction & co.

Uma Thurman con John Travolta in Pulp Fiction di Tarantino

Nell'episodio 17 della quinta stagione Logan e Rory partecipano ad una festa a tema Quentin Tarantino all'interno della celebre università di Yale. Ogni cinefilo che si rispetti non può non apprezzare il lavoro del regista pulp, a cui i libri di cinema dedicano interi capitoli, e le Gilmore Girls non si lasciano scappare questa occasione. Questo party segna una nuova fase nella relazione tra Logan e Rory, che continuano ad uscire insieme considerandosi una coppia aperta, fino a quando Logan si dimostra geloso nel momento in cui scopre che Rory è andata alla festa con il suo amico Robert. I due discutono lontano dagli altri mentre la colonna sonora della serata ricorda le atmosfere di Pulp Fiction e Kill Bill. I riferimenti di questo episodio sono alla filmografia di Quentin Tarantino in generale, ma il tema musicale di Pulp Fiction accompagna il celebre ballo di Uma Thurman e John Travolta riproposto da due ospiti della festa, mentre Rory è vestita come Gogo Yubari, il personaggio di Kill Bill interpretato nel film da Chiaki Kuriyama.

Leggi anche: La violenza nel cinema di Tarantino: i momenti cult più scioccanti

2. Cenerentola a Parigi

Anche coloro che non hanno mai tifato per la coppia Christopher/Lorelai, forse hanno apprezzato la scena in cui i due escono e si ritrovano ad una serata drive-in mentre sullo schermo viene proiettato il classico di Audrey Hepburn, Cenerentola a Parigi. "Amo questo film", sottolinea una Lorelai alquanto sorpresa. E il suo pensiero sicuramente è condiviso da molte persone rimaste colpite da questa commedia romantica del 1957 diretta da Stanley Donen, che racconta la storia di una giovane bibliotecaria che viene trasformata in una donna di classe e una modella, per un'idea della direttrice di un'importante rivista di moda e il fotografo Dick Avery. Nel cast ricordiamo anche un Fred Astaire quarantenne che accenna qualche passo di danza, anche se la vera star è Audrey Hepburn in un ruolo delizioso all'interno di una favola brillante e leggera, sullo sfondo di una Parigi magica e suggestiva.

3. In viaggio per l'Europa con Gigi

Nella quinta stagione Emily invita la nipote Rory a fare un viaggio in Europa dicendo: "Passeremo del tempo meraviglioso tu e io, proprio come accade in Gigi". Il riferimento è al film del 1958 di Vincente Minnelli, in cui la figlia di una cantante di operetta viene affidata alla nonna materna e alla zia, poiché la mamma non vuole occuparsi di lei. Il problema è che le due donne sono state prostitute di alto borgo in passato e hanno in mente per Gigi lo stesso futuro, in una Parigi di fine Ottocento. Il giovane Gaston Lacaille viene scelto come protettore della ragazza, ma ben presto il loro rapporto si trasforma in amore e la vita di Gigi può cambiare una volta per tutte. Nel cast ricordiamo Leslie Caron, Louis Jourdan, Eva Gabor e Hermione Gingold. Il viaggio in Europa è un tema delicato per le ragazze Gilmore, poiché Lorelai aveva programmato la medesima fuga con la figlia al termine del liceo e prima dell'inizio dell'università, quando Emily si mette in mezzo come fa spesso e accende gli animi del famoso venerdì sera.

4. L'impareggiabile Godfrey

Dopo la sua rottura con Lorelai, Luke guarda L'impareggiabile Godfrey in bianco e nero in tv, film del 1936 diretto da Gregory La Cava con William Powell e Carole Lombard. Il Godfrey a cui fa riferimento il titolo è un uomo che viene assunto in una famiglia borghese americana come cameriere su richiesta di una ragazza ricca che si innamora di lui. In realtà Godfrey proviene da una famiglia importante, ma l'amore lo ha rovinato e ha bisogno di lavorare. Un giorno viene accusato di furto ingiustamente, ma alla fine riesce a dimostrare la sua innocenza e a salvare il suo padrone dalla bancarotta, per vivere la sua vita al fianco dell'amata e fondare una compagnia di assistenza per i senzatetto, che ha frequentato nel periodo più difficile della sua storia. Negli anni '50 fu realizzato un remake, ma il film è rimasto comunque una riflessione sulle classi sociali, la diversità, e il pregiudizio. Ogni riferimento è puramente casuale, ma le umili origini di Luke si sono rivelate spesso causa dell'incompatibilità con Lorelai e la sua indipendenza. Lei è una donna forte che si è affermata nella professione come nella vita ed è abituata a lottare per farcela da sola fin da ragazza, quando voleva rifiutare a tutti i costi l'aiuto dei suoi genitori. Luke è un uomo umile e generoso che ha solo bisogno di una birra, una donna che lo ama e una serena quotidianità.

5. Gli "affari lampeggianti" di Star Wars

Hayden Christensen in una scena del film Star Wars ep. III - La vendetta dei Sith

Le ragazze Gilmore non sono esattamente nerd appassionate di fantascienza, ma vedono anche quel genere di film. Nel secondo episodio della sesta stagione Lorelai e Luke stanno da poco insieme e discutono sui film che hanno visto di recente al cinema. Luke inizia ad inveire su Star Wars ep. III - La vendetta dei Sith, mentre Lorelai gli dice di passarci sopra, perché è già trascorso molto tempo da quando lo hanno visto, e che esistono migliaia di siti web dove la gente discute come lui su ogni piccolo dettaglio della saga. Nonostante il suo berretto da baseball, la passione per le automobili e la pesca, Luke si rivela un fan di Star Wars, sia pure disinformato. Chiamando le spade laser "affari lampeggianti" afferma con il tono polemico che lo contraddistingue: "Possono controllare la mente, spostare le cose, svolazzare di qua e di là come se fossero al Cirque du Soleil, ma cosa dà ai cavalieri Jedi il vantaggio sugli altri? Stanno su un mucchio di fango e dicono: 'Non puoi vincere, io sono sulla collina più alta'", facendo riferimento alla lotta di Obi-Wan Kenobi con Anakin Skywalker. Ed è geniale la risposta di Lorelai che sottolinea: "George Lucas possiede tutta San Francisco e non si discute con uno che possiede un'intera città!". Il confronto divertente tra i due ci fa sperare in un parere di Luke sull'ultimo Star Wars: Il risveglio della forza nei prossimi nuovi episodi della serie. Tuttavia non è mai troppo tardi per recuperare o rivedere i vari capitoli della saga ideata da George Lucas, che a breve tornerà al cinema con lo spinoff Rogue One: A Star Wars Story e Star Wars: Episode VIII.

Leggi anche:

6. Schegge di follia

Un cult classico della commedia dark come Schegge di follia è un film a cui le ragazze Gilmore fanno riferimento in più occasioni. La frase iconica "What's your damage Heather?" viene ripetuta ben due volte nella serie tv Una mamma per amica: prima dalla compagna di classe di Rory, Francie, dopo che Rory si avventa su di lei per aver cercato di estromettere Paris dal consiglio studentesco nell'episodio 10 della terza stagione; poi la dice Rory a sua madre nel finale della quarta stagione, quando quest'ultima spinge la figlia fuori dalla tavola calda per confidarsi con lei sul fatto che sta frequentando Luke. Come Veronica nel film di Michael Lehmann del 1989, interpretato da Winona Ryder, Rory è un'amante dei libri, una ragazza timida che viene spinta per caso in un mondo diverso quando comincia a frequentare la Chilton nella prima stagione. Anche se poi diventano amiche intime, Rory inizia con il piede sbagliato il suo rapporto con Paris Gellar, che, nell'episodio 11 della prima stagione si trova ad affrontare i problemi con il corpo studentesco che parla apertamente del divorzio dei suoi genitori.

Leggi anche: Winona Ryder, la riscossa di una ragazza dark da Beetlejuice a Stranger Things

Rory si accorge di quanto siano superficiali Madeline e Louise, quando girano rapidamente le spalle a Paris e salutano lei nel corridoio. Quando Rory racconta a sua mamma l'accaduto, Lorelai risponde: "Wow, sei la nuova Heather", facendo un paragone con il personaggio di Schegge di Follia interpretato da Shannen Doherty. Nel film infatti le Heathers sono le tre ragazze più ricche e popolari della Westerburg High School, dalle quali Veronica Sawyer cerca di farsi accettare, costretta a mettere da parte la sua intelligenza e moralità. Infatti le Heathers sono crudeli e passano il loro tempo a ridere degli altri, infliggendo punizioni ai malcapitati di turno, almeno fino all'arrivo di JD, un ragazzo interpretato da Christian Slater, che aiuta Veronica a farsi rispettare e a vendicarsi una volta per tutte.

7. Mezzogiorno di fuoco a Stars Hollow!

Forse ricordate l'episodio in cui Lorelai deve tenere un discorso alla scuola di Rory per parlare del suo lavoro al Dragon Fly, ma i ragazzi finiscono per farle domande solo sulla sua gravidanza precoce, mettendola un po' in imbarazzo. E le altre mamme contrariate vogliono parlare con lei, mentre Luke cerca il lato positivo dicendole di pensare che in fondo ora ha un ricordo piacevole di quella scuola, dopo essere stata messa alle strette da un gruppo di sedicenni. Lorelai vede arrivare le mamme verso di lei e dice "Oh no! Che sarà mai?" e Luke prontamente risponde "Mezzogiorno di fuoco a Stars Hollow!" Film del 1952, diretto da Fred Zinnemann, Mezzogiorno di fuoco è un celebre western con Gary Cooper, Thomas Mitchell, Lloyd Bridges e Grace Kelly che racconta le vicende dello sceriffo Willy Cane che vuole dimettersi dopo aver sposato Amy, una ragazza quacchera, ma quando viene a conoscenza dell'imminente arrivo di un fuorilegge pericoloso in città, resta per sistemare le cose e allontanarlo. Vincitore di ben 2 premi Oscar, il film ispirato al racconto The Tin Star di John W. Cunningham, è considerato un capolavoro del genere.

Leggi anche: Una mamma per amica e le Gilmore Girls: 7 motivi per cui non si può smettere di amarle

8. Terrore dallo spazio profondo

"Se è un'imitazione di Donald Sutherland nel remake de L'invasione degli ultracorpi è ottima!", dice Lorelai alla piccola Gigi, figlia di Christopher e la sua nuova compagna, che urla e piange mentre si trova da sola con lei per qualche ora. Nel 1978 Philip Kaufman ha diretto Terrore dallo spazio profondo, remake del cult L'invasione degli ultracorpi degli anni '50. Basato anch'esso sul romanzo di Jack Finney, il film racconta l'arrivo sulla Terra di forme di vita aliene che vogliono prendere il posto degli esseri umani con un "nuovo sistema". I protagonisti vivono strani avvenimenti, fanno incontri misteriosi e raccontano la loro esperienza a Matthew Bennel, vice ispettore della Pubblica Sanità, per poi affidarsi al dottor David Kibner, uno psicologo affermato. Ignorano però che quest'ultimo è coinvolto nel piano extraterrestre e il futuro dipende da Matthew e la sua amica Nancy.

Leggi anche: Incubi sullo schermo: i film (non solo horror) che hanno terrorizzato la redazione

9. Tutti insieme appassionatamente

"Non indossi un grembiule da quando hai visto Tutti insieme appassionatamente! Lo hai messo per assomigliare a sorella Maria e hai fatto un crocifisso con le carote!", dice Lorelai a Rory, sorpresa di vedere la figlia ai fornelli mentre cucina a Martha's Vineyard, durante il week-end per San Valentino. Tutti insieme appassionatamente è uno di quei film popolari che molti hanno visto più di una volta e di cui sono stati realizzati anche adattamenti teatrali in tutto il mondo. Diretto da Robert Wise nel 1965, il film ritrova una giovane Julie Andrews nei panni di Maria che diventa la governante di casa von Trapp per ordine della madre superiora del monastero di Salisburgo. Il padre dei bambini di cui lei si occupa deve risposarsi con la baronessa Schraeder ma, dopo un po' di tempo passato in quella famiglia, Maria si accorge di essersi innamorata del signor von Trapp (Christopher Plummer) e si rifugia al convento fin quando il capitano realizza di provare anche lui qualcosa per lei e la va a riprendere. Nel frattempo scoppia la guerra e i nazisti occupano l'Austria, spingendo la famiglia von Trapp a superare il confine svizzero per sfuggire al pericolo. Una commedia musicale che commuove ed emoziona, con 5 premi Oscar vinti, tra cui miglior film e miglior regia.

Leggi anche: Scene da musical: 30 film e momenti indimenticabili

10. "Molly Ringwald è la Audrey Hepburn della mia generazione"

Anche se tutti i film citati finora sono importanti per le ragazze Gilmore, è chiaro che c'è un posto molto speciale nel cuore di Lorelai per i cosiddetti Brat Pack, ovvero una serie di film popolari scritti da John Hughes con un gruppo di attori protagonisti degli anni '80, come Molly Ringwald. Infatti, nella sesta stagione Lorelai salva il compleanno della figlia di Luke, April, con la proiezione di Bella in rosa, definendo la Ringwald la Audrey Hepburn della sua generazione. E nella quarta stagione anche Kirk menziona lo stesso film a Luke, dicendo che sembra Duckie (Jon Cryer) durante un appuntamento. Inoltre nella sesta stagione, dopo aver visto Rory parlare ad una riunione di giornalisti del college, Lorelai fa notare a Christopher che la figlia è intelligente come "Anthony Michael Hall in Breakfast Club".

Leggi anche: Un regista da ricordare: I 5 film migliori di John Hughes

Diretto da Howard Deutch e scritto da John Hughes, Bella in rosa racconta la storia della giovane Andie Walsh che vive con il padre disoccupato e frequenta una scuola dove la maggior parte dei ragazzi sono viziati e benestanti. Umiliata spesso dai suoi compagni, Andie viene corteggiata da Duckie che per lei però è solo un buon amico. Infatti a farle girare la testa è Blane, un ragazzo ricco che la apprezza per quello che è e la invita al ballo di fine anno restando scioccato dalla sua "bellezza in rosa".

Leggi anche: Una mamma per amica, 15 momenti cult delle Gilmore Girls

Una mamma per amica: da Pulp Fiction a Bella in...
Una mamma per amica: Di nuovo insieme alle Gilmore Girls per un emozionante tuffo nel passato
Una mamma per amica e le Gilmore Girls: 7 motivi per cui non si può smettere di amarle
Privacy Policy